Barriere Stadio Olimpico, martedì incontro al Viminale per la rimozione: le ultime

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Barriere Stadio Olimpico: il ministro Lotti pronto a farle rimuovere. Martedì vertice in Viminale

Svolta vicina per la rimozione delle barriere divisorie nelle curve dello Stadio Olimpico. Come riportato questa mattina da La Repubblica e dal Corriere dello Sport è stato fissato un incontro in Viminale per martedì prossimo al quale presiederanno, oltre al ministro dell’interno Minniti, anche i dirigenti di Roma e Lazio (probabilmente il direttore generale giallorosso Baldissoni e il presidente biancoceleste Lotito) e il ministro dello sport Luca Lotti, che ha accelerato i tempi per risolvere l’annosa questione che va avanti ormai da un anno e mezzo abbondante. L’incontro sarà decisivo: saranno rimosse subito le barriere Stadio Olimpico e sarà richiesto il massimo aiuto alle società calcistiche. Difficilmente si farà in tempo per la sfida in programma in quella settimana: Roma-Fiorentina sarà disputata, infatti, proprio martedì 7. Più probabile che le barriere saranno rimosse, se tutto andrà nel verso giusto come sembra, per la sfida di lunedì 13 febbraio tra Lazio e Milan. Per ora le date sono soltanto ipotesi, quel che sembra certo è che la rimozione delle barriere nelle due curve dell’impianto capitolino avverrà entro e non oltre la fine di febbraio.

Barriere Stadio Olimpico, Malagò: “Tifoserie mature, stasera vedrò Lotti”

Il presidente del Coni Gianni Malagò, che già nei mesi scorsi aveva appoggiato l’idea di rimuovere le barriere, è tornato a parlare della situazione, in maniera positiva: “Conosco la questione, stasera incontrerò il ministro Lotti. Dal primo giorno ho sempre tifato per la rimozione, pur sapendo che non era nostra competenza perché noi siamo soltanto i proprietari dello stadio. Se si è trovata una soluzione con chi ha la soluzione dell’ordine pubblico non posso che essere felice. Le tifoserie di Roma e Lazio hanno dimostrato maturità e spero che vada tutto a buon fine.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,