Il Napoli dopo i 7 gol al Bologna è considerato antisportivo

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

napoli torino
Si prevede un bel numero di spettatori domani a Fuorigrotta, dopo la bella scorpacciata di gol, fatta al Dall’Ara di Bologna, ben 7 infatti il Napoli, sta pensando all’importante gara col Genoa, che si terrà domani sera al San Paolo. Anticipo di venerdì, perché mercoledì, come ben sappiamo, ci sarà la storica partita, dopo trent’anni con il Real Madrid, per gli ottavi di Champions League. Ma è un altro il discorso da affrontare. Il Napoli, come sappiamo senza Higuain, è l’attacco più forte del campionato con ben 55 gol. Un bel riscatto per società, squadra e soprattutto tifoseria. Per la prima volta, gli azzurri hanno realizzato 7 reti in trasferta, eppure a qualcuno, questo comportamento non è andato giù. Infatti, da parte di critici napoletani, che sperano soltanto in una caduta degli azzurri, e non solo, la squadra non doveva continuare ad infierire sul Bologna, esagerando, nell’attaccare sempre. Definendo anti-sportivo il comportamento di Hamsik, Mertens e compagni. Perché? Probabilmente è più anti-sportivo il far girare palla, il tiki-taka, e far correre gli avversari come tori all’inseguimento, o come cani che  vogliono prendere la pallina del padrone. Lo sport, l’agonismo è questo. Raggiungere obiettivi, registrare record, e nei campionati, soddisfare i tifosi. Ma si sa, se un’impresa simile la fa il Napoli, si critica, se l’avesse fatta un’altra squadra, giù feste nazionali, e titoli di giornali che la incoronavano come miglior club del Mondo. Infatti, dai rivali del Bologna, non c’è stata nessuna critica. Ma sappiamo, che l’invidia, soprattutto a chi non fa parte più nel mondo del calcio, e pensa solo a parlare in salottini, fa molto male.

Leggi anche:  Buffon torna al Parma: accordo raggiunto e fascia da capitano pronta
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: