Inter ricorso parzialmente respinto !

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

L’Inter oggi era a Roma insieme ai suoi avvocati per cercare di ridurre le squalifiche imposte a Ivan Perisic e Mauro Icardi dopo la partita contro la Juventus.
Alla fine la Corte d’Appello ha respinto la richiesta della società neroazzurra di ridurre i giorni di squalifica al capitano interista per insulti all’arbitro Rizzoli e il pallone lanciato nella direzione dell’arbitro a fine partita. Mentre è stato parzialmente accolto il ricorso per Perisic, la squalifica è stata dimezzata. Il giocatore croato dovrà saltare soltanto la partita contro l’Empoli e sarà invece disponibile già contro il Bologna.

Il verdetto è stato emesso poco dopo le 17, a comunicarlo direttamente la Federcalcio che ha ufficializzato la decisione della prima sentenza della Corte sportiva d’appello. A Mauro Icardi ed Ivan Perisic inoltre è stata inflitta anche un’ ammenda di 10.000 euro.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese

Nella giornata di oggi, prima di sapere la decisione dei giudici, la squadra si è allenata in un’atmosfera natalizia, nonostante sia il 10 febbraio. Ad Appiano Gentile i giocatori hanno trovato i campi innevati e perciò si sono allenati al chiuso, i giocatori sono tornati bambini e hanno sfruttato la neve per giocare, nel pomeriggio tra gli allenamenti e la conferenza stampa hanno anche ricevuto la visita di Manuel Agnelli, leader degli Afterhours che ha rilasciato alcune dichiarazioni e ha risposto anche alle domande dei giornalisti: “Ho trovato un ambiente molto sereno e credo sia la risposta migliore a tutto quello che è successo in settimana. Pioli è molto determinato, una persona di grande personalità e carisma, credo stia trasmettendo questo alla squadra. Oggi ho visto i ragazzi che si divertivano, tirandosi anche le palle di neve”, Il cantante ha poi continuato riferendosi alle dichiarazioni di Elkann “Io sono una pecora nera, in famiglia sono tutti juventini, ma non ci sono state grandi discussioni perché il tifoso più acceso sono io. Mi sono proposto perché siamo in emergenza, io ci sono ed è bene che una situazione come questa la risolva un Agnelli. Ho chiesto il 10 che era libero e me lo hanno dato, credo sia un segnale importante. Sanremo? L’unico che ha l’Xfactor è Samuel. Chi c’è l’ha nell’Inter? Ce ne sarebbero tanti, ma più di ogni altro chi mi ha convinto è Pioli. Con i milanisti invece vado d’amore e d’accordo perché metà della band era milanista, credo che l’essere cugini sia proprio vero. La cosa importante per me è che questo spirito campanilistico del tifo venga superato”

  •   
  •  
  •  
  •