Juve, in conferenza Allegri e Buffon: “Consapevoli di essere forti e competitivi, Bonucci? In tribuna”

Pubblicato il autore: Emiliano Di Presa Segui


E’ il momento delle parole prima di far parlare il campo per la Juventus. In conferenza Allegri e Buffon hanno sottolineato quanto la squadra sia consapevole di avere dei valori importanti per potersi giocare la vittoria della Champions.
Juve, in conferenza Allegri e Buffon: “Consapevoli di essere forti e competitivi”- Il primo a parlare è il portiere bianconero che ha sottolineato come queste partite hanno un sapore particolare:”Tutti i calciatori vivono queste partite in modo particolare, perché sono quelle più difficili, diverse da quelle del campionato, dove testi la tua forza”. Sarà una partita molto speciale per il portiere bianconero che domani toccherà quota cento partite in Champions League:” Sinceramente pensavo di averne fatto molte di più, ma sono molto felice di aver raggiunto questo traguardo”. Domani sarà l’occasione per Buffon di rivedere un suo vecchio amico:”Sono molto felice di rivedere Casillas che è un amico e un grande campione che stimo tantissimo”. Il portiere della Nazionale è stato anche chiamato in causa sulle parole del pericolo numero uno dei portoghesi, Andrè Silva, che sogna di fargli gol:” Gli auguro di realizzare il suo sogno ma spero che sia inutile ai fini della qualificazione. Io da parte mia darò il massimo per cercare di non prendere gol”.

Il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri è stato subito sollecitato sulla vicenda Bonucci: “Bonucci va in tribuna. Era giusto per rispetto di calciatori, società e tifosi prendere una decisione del genere. Anche io non ho dato una buona immagine e quindi farò una donazione benefica”. Archiviato il caso, Allegri ha voluto riportare l’attenzione sulla gara di domani e sulle insidie che questa sfida nasconde:” E’ una partita difficile. Il Porto è una squadra abituata a questo tipo di partite, negli ultimi anni in Champions hanno battuto Bayern e Chelsea. Domani sarà importante fare gol”. Allegri ha dato molte indicazioni per quanto riguarda l’undici che scenderà in campo:” Giocheranno Pjanic, Higuain, Dybala, Cuadrado e Mandzukic. Chiellini e Barzagli hanno recuperato e stanno bene.” Sui continui casi di eccessiva tensione in casa bianconera il tecnico toscano ha voluto chiarire:” C’è la giusta tensione nel gruppo. Siamo concentrati per raggiungere gli obiettivi stagionali. E’ normale durante l’anno che ci sia qualche momento in cui si vada oltre, ma è una cosa normale. Bisogna restare uniti, per questo ho voluto portare tutti qui. Siamo nella fase cruciale della stagione e sabato ci aspetta un’altra partita da vincere contro l’Empoli e poi il Napoli in Coppa Italia. Avremo bisogno di tutti”. Allegri ha voluto mettere a tacere anche le continue voci che lo riguardano incentivate anche dal nervosismo mostrato dal tecnico bianconero nell’ultimo periodo:” Non c’è nulla che non mi fa stare tranquillo. Non ci sono casi. Non dobbiamo spostare l’attenzione su cose che non esistono. dobbiamo concentrare tutte le nostre attenzioni sulla partita di domani, sarà una sfida nell’arco di 180 minuti molto difficile”. Infine, c’è stato spazio anche per un giudizio sul momento della squadra: ” La squadra sta bene fisicamente e anche dal punto di vista del gioco stiamo migliorando molto”.

  •   
  •  
  •  
  •