Juventus, cambia il modulo con il ritorno di Marchisio?

Pubblicato il autore: Alessio Prastano Segui

Infortunio Marchisio

La Juventus di Massimiliano Allegri, dopo una prima parte di stagione incerta, ha finalmente trovato il giusto modulo di gioco da schierare per le gare di campionato, ma soprattutto per la Champions che sta per tornare.
Il 4-2-3-1 è uno schema perfetto per esaltare le caratteristiche dell’intera rosa a disposizione. Un modulo di attacco ed al tempo stesso di sacrificio per i fantastici quattro lì davanti: Higuain, Mandzukic, Dybala e Cuadrado hanno dimostrato di saper essere compatti nella fase offensiva, quanto in quella difensiva, tornando ad aiutare i compagni durante le manovre avversarie.

Dopo l’inaspettata débâcle di Firenze, il tecnico livorsene ha saputo dare un’identità alla sua squadra, brava a seguirlo in questo nuovo percorso. Con il nuovo schema tattico, sono state affrontate squadre di un certo spessore come Lazio e Milan allo Stadium, ed il Sassuolo in trasferta sul campo di Reggio Emilia, dove i campioni d’Italia, e non solo, non hanno mai avuto vita facile. Con il cambio tattico, il tutto si è rivelato meno faticoso del previsto. Questo modulo, infatti, permette alla Juventus di giocare aggredendo la metà campo avversaria, e non rinchiudendosi nei propri cinquanta metri di campo, come spesso succedeva con l’ormai piatto 3-5-2, un metodo di gioco che potrà comunque tornare sempre utile ad Allegri.

Il fatto di aver trovato l’abito consono alle caratteristiche dei propri giocatori crea comunque qualche grattacapo al tecnico, dopo il ritorno a pieno regime di Claudio Marchisio. Il numero otto ha smaltito l’affaticamento muscolare ed è tornato ad allenarsi con il gruppo. E’ evidente che questa notizia non possa che far piacere ad Allegri, il quale avrà la completa rosa a disposizione per gli ottavi di finale di Champions contro il Porto.
Il punto è se verrà modificato l’assetto tattico della squadra, oppure se non verranno apportate variazioni. La seconda ipotesi è la più probabile, con l’inserimento di Marchisio, e la rinuncia a Cuadrado, che tanto di buono ha fatto in queste giornate, creando chiare occasioni da goal e supportando i compagni in difesa. Dalle parti di Vinovo trapela che il 4-2-3-1 verrà confermato anche domenica sera nella sfida contro l’Inter allo Juventus Stadium. Le uniche certezze sono Mandzukic, Dybala e Higuain, con Marchisio relegato inizialmente in panchina e Cuadrado nuovamente titolare. Non potrebbe essere altrimenti. Con il trend positivo attuale, l’intenzione di Allegri non può essere che quella di non voler privare la sua Signora dallo stile di gioco aggressivo e travolgente che l’ha caratterizzata nelle ultime uscite.

  •   
  •  
  •  
  •