Juventus, i bollenti spiriti in attesa del Porto

Pubblicato il autore: Alessio Prastano Segui

Il rischio era quello di sottovalutare l’avversario, facendosi distrarre da meteore europee. La Juventus non fallisce la preparazione della Champions e batte allo Stadium il Palermo di Diego Lopez.

Come è consuetudine, Massimiliano Allegri aveva predicato attenzione e ritmi alti per non abbassare la guardia: “Non era una gara scontata“, afferma il livornese.Seguendo i diktat del proprio allenatore, i bianconeri calano il poker con una doppietta di un Dybala che pare aver ritrovato la miglior forma, la marcatura di Higuain, ma soprattutto di Claudio Marchisio. Il goal che apre le danze è la giusta ricompensa per il principino bianconero, tornato ai massimi livelli dopo la rottura del crociato nel maggio scorso, proprio contro i rosanero.

È una Juventus in full HD, anche se Allegri vede sempre margini di miglioramento: “Bisogna fare i complimenti ai ragazzi, anche se nel primo tempo abbiamo concesso qualche occasione di troppo“. Palle goal concretizzatesi nel finale dal Palermo, che nel recupero sigla la rete della bandiera, violando la porta di Buffon, per la prima volta da quando è stato adottato il nuovo sistema tattico.

Leggi anche:  Allegri vuole Locatelli. Il Milan contatta United e Real per due giocatori

È un rullo compressore, la Juventus, spedita verso il sesto scudetto consecutivo. I Campioni d’Italia, alla fine di questa giornata manterrebbero invariati i sette punti di vantaggio sulla Roma, fattore che permette ai bianconeri di concentrarsi serenamente sulla Champions, nonostante un clima non splendidamente sereno all’interno dello spogliatoio. In campo, Allegri e Bonucci non se le mandano a dire, mediante alcuni di scambi di battute tutt’altro che cordiali. La tensione è alta, soprattutto nel momento in cui la squadra stacca la spina mentalmente.

Paradossalmente, simili scontri verbali  tra giocatori ed allenatore servono a mantenere la giusta concentrazione per la gara di Oporto. Davanti alle telecamere, Allegri sdrammatizza così: “È stato uno scambio di opinioni“, evitando di montare un caso mediatico che rischierebbe di stabilizzare l’ambiente. C’è la giusta tensione per volare in Portogallo, con l’intento di ipotecare i quarti di Champions. Intanto, la Juventus si gode la vetta del campionato, nella notte in cui molti bollenti spiriti si affievoliranno.

  •   
  •  
  •  
  •