Milan, stagione finita per Giacomo Bonaventura. Montella si affida a Ocampos e Deulofeu

Pubblicato il autore: Simone Segui


Novità importanti per quanto riguarda l’operazione subita da Giacomo Bonaventura in Finlandia per il distacco completo del tendine del lungo adduttore sinistro dall’osso e per il distacco parziale dei tendini obliqui. L’operazione, eseguita dal professor Sakari Orava con il supporto del medico del Milan Rodolfo Tavana, e come comunica il sito ufficiale dell’A.C. Milan, è perfettamente riuscito. L’esterno rossonero dovrebbe rientrare sui campi da gioco tra circa quattro mesi chiudendo così, probabilmente, questa stagione in largo anticipo. L’infortunio occorso a Giacomo Bonaventura è davvero una brutta tegola per i rossoneri e per Vincenzo Montella che stava affidando all’estro dell’ex atalantino tutte le iniziative di gioco. Sarà una assenza molto pesante in questi mesi concitati di campionato e Montella dovrà fare delle scelte oculate per sostituire al meglio il suo numero cinque.

Leggi anche:  Juventus, Szczesny: "Ecco perché non ho festeggiato la Supercoppa"

Milan, Deulofeu la prima alternativa a Bonaventura

Gli arrivi di Lucas Ocampos dal Genoa e Gerard Deulofeu dall’Everton sono sicuramente una fonte da cui accingere ma bisogna trovare il giusto equilibrio tra i reparti, cosa che si stava trovando e migliorando con Bonaventura in grado di fare sia l’esterno d’attacco che la mezzala nei tre di centrocampo. I due sudamericani hanno qualità differenti ma, come hanno espresso anche gli stessi giocatori, sono disposti a cambiare ruolo per andare incontro alle necessità della squadra.
Gerard Deulofeu, spagnolo del 1984, ha dato dimostrazione di poter essere un’ottima arma in più nel tridente offensivo ma all’occasione può arretrare anche nella linea dei centrocampisti come dichiarato dall’ex Everton rispondendo in diretta web alle domande dei tifosi rossoneri attraverso il canale tematico Milan Tv: “Per me la cosa più importante è giocare, non importante se a destra o a sinistra. Normalmente gioco a destra, ma posso giocare anche a sinistra dove ho maggiori possibilità di fare gol e assist. Prometto che darò il massimo in ogni partita, lotterò per il Milan che è un grande club. Essere qui è una grande occasione per me, spero di segnare tanto e fare tanti assist”.

Milan, Ocampos altra alternativa per Montella

Stesso discorso vale per l’ultimo arrivato Lucas Ocampos (classe 1994, in prestito dall’Olympique Marsiglia via Genoa) che si mette a disposizione del mister e che potrebbe esordire con la maglia del Milan (ha scelto la numero 11) già nella prossima partita contro la Sampdoria: “Io gioco dove Montella mi dirà: l’importante sarà essere utile alla squadra – aggiunge Ocampos ai microfoni della Gazzetta dello Sport – Fisicamente sto bene, ho giocato con il Genoa fino ad ora.”
Inoltre, l’argentino di Quilmes e cresciuto calcisticamente nel River Plate, dichiara di essere al settimo cielo per il suo approdo al Milan definendo così il club a strisce rosse e nere: Sono molto contento, è un gran passo in avanti per la mia carriera. Sono davvero molto contento di giocare nel Milan e non vedo l’ora di giocare la mia prima partita. il Milan è la squadra più grande del mondo. La Serie A? “Sono stato sei mesi al Genoa e mi piace molto il campionato italiano perché ritengo che sia molto competitivo e mi piace davvero tanto”.  Infine, sul match contro la Samp: “Dopo sei mesi col Genoa, considero la sfida contro la Samp molto bella”.

  •   
  •  
  •  
  •