Modena, rosa pressoché al completo in vista del Sudtirol

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Lega Pro. Le rose stanno decisamente fiorendo in casa Modena. Innanzitutto per i risultati raccolti sul campo: a Bassano i canarini hanno ottenuto la seconda vittoria consecutiva – e la seconda stagionale in trasferta dopo quella di Teramo nelle prime giornate del girone d’andata – e si sono lasciati alle spalle la zona playout che ora dista quattro punti. Ma oltre alla vittoria esterna ritrovata dopo un tempo che è sembrato eterno, buone notizie giungono anche dall’infermeria che settimana dopo settimana si sta svuotando.
Insomma il clima nell’ambiente canarino è decisamente migliorato da quando mister Ezio Capuano ha preso in mano le redini della squadra e gli effetti benefici non si vedono solo nel campo di gioco ma anche durante gli allenamenti. Con una tifoseria di nuovo entusiasta (“Eziolino uno di noi”, recitava uno striscione esposto a Bassano nella parte della tribuna riservata ai supporter modenesi), i gialloblù stanno vivendo un autentico stato di grazia, il momento di gran lunga migliore di una stagione che, a causa della difficoltosa gestione societaria dopo la retrocessione dalla serie B, resta difficile per non dire fallimentare, ma allenatore e giocatori stanno creando tutti i presupposti giusti per tenersi lontani dalle zone calde e pericolose e, perché no, regalarsi qualche soddisfazione, seppure effimera, da qui alla fine del campionato. Dopo il colpo a Bassano, come si diceva secondo successo consecutivo e primo in trasferta dell’era Capuano, il compito del Modena e ora quello di continuare a costruire e non di distruggere, a partire dallo scontro diretto di domenica prossima (fischio d’inizio alle ore 14.30) a Bolzano contro il Sudtirol.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

Capuano ha già doppiato Pavan

Con i suoi 17 punti in 11 partite e soprattutto con i nove ottenuti nelle cinque gare che si sono disputate dopo il mercato di gennaio, Capuano ha già doppiato come media punti il suo predecessore Simone Pavan, un dato importante così come lo è la condizione psico-fisica del gruppo dopo il suo arrivo. Nella testa e nelle gambe il Modena sta viaggiando ad un passo decisamente diverso e migliore e non è certo un caso che, anziché perdere giocatori su giocatori come accadeva quasi di regola nei primi mesi di campionato, pian piano il gruppo è tornato pressoché al gran completo. Escludendo lo squalificato Diop, che a Bolzano verrà rimpiazzato da Diakite con l’ivoriano che è in cerca di un riscatto personale dopo la sua pessima prima parte di stagione, Capuano contro il Sudtirol non potrà contare solo sul lungodegente Osuji (nella foto). Remedi, già in panchina a Bassano, è recuperato al 100 per 100, e persino Marino è ormai pronto al rientro tra i convocati: il difensore centrale di Mazara del Vallo si infortunò proprio nella vittoriosa gara di andata – decisa da una rete di Cossentino allo scadere – con gli altoatesini, poco meno di quattro mesi fa, e dalla scorsa settimana si allena agli ordini dell’allenatore campano insieme ai compagni.
La partita Sudtirol-Modena sarà diretta da Andrea Mei di Pesaro, mentre i tifosi, dopo essere stati ripagati finalmente con la gioia dei tre punti lontano dalle mura amiche del Braglia, sono pronti a mettersi in viaggio anche
verso Bolzano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: