Moviola Serie A: rigore negato al Bologna con l’Inter, irregolare il gol della Fiorentina contro il Milan

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
moviola serie a

Moviola serie A, Bologna furioso con Mazzoleni

Moviola Serie A, 25esima giornata non priva di errori quella per i direttori di gara impegnati nel weekend di campionato. Protagonisti in negativo soprattutto gli assistenti, autori di qualche errore di troppo. Il caso più eclatante riguarda quello in Bologna-Inter, sullo 0-0 Eder commette fallo su Dzemaili, ma Mazzoleni non da né la punizione né il rigore. Il fallo di Eder è commesso sulla linea dell’area di rigore, c’era il penalty in favore dei rossoblu. Regolare il gol nerazzurro di Gabigol, corretta la decisione di ammonire Miranda che salterà Inter-Roma.  Errore clamoroso anche in Sampdoria-Cagliari, arbitro Massa, annullato un gol regolare ai sardi, sarebbe stato quello dell’1-2. Sull’azione viene fischiato un fuorigioco passivo di Pisacane, prima che Ibarbo segni, l’assistente Ranghetti sbandiera in maniera errata. In questo caso la Var avrebbe potuto dare un un grande aiuto e convalidare i gol al Cagliari. Dubbi in Udinese-Sassuolo, arbitro Tagliavento, per un contatto in area emiliana tra De Paul e Dell’Orco. Nell’azione però è l’argentino dell’Udinese a tagliare la strada al difensore neroverde, sembra giusta la decisione dell’arbitro di lasciar correre. In Chievo-Napoli, arbitro Irrati, proteste degli azzurri per un possibile fallo di mano di Spolli, ma il tocco sembra involontario. Regolare il gol di Meggiorini, scattato in posizione regolare, così com’è giusto annullare il gol del 4-1 del Napoli di Giaccherini per un precedente fuorigioco di Hamsik.
In Atalanta-Crotone, arbitro Banti, giusto annullare il gol di Rosi, per un evidente fuorigioco dello stesso difensore calabrese, bene l’assistente Costanzo.

Leggi anche:  Inter, Conte non vuole scherzi: vincere a Udine per sognare l'aggancio in vetta al Milan

Moviola Serie A: Valeri tradito dall’assistente nel gol di Kalinic

Nel posticipo Milan-Fiorentina, buon arbitraggio di Valeri della sezione di Roma 2, anche se il direttore di gara viene tradito dall’assistente Giallatini. In occasione del gol di Kalinic, Chiesa, autore dell’assist, parte da una posizione di fuorigioco. Sempre nel primo tempo sbaglia anche l’altro assistente, Preiti, Bacca, lanciato a rete viene fermato per un offside che non c’è. A inizio ripresa proteste dei viola per un possibile cartellino rosso per Gomez, che ferma fallosamente Kalinic al limite dell’area. Valeri fa bene a non espellere il milanista, manca il possesso del pallone per poterla considerare chiara occasione da gol. L’arbitro romano fa bene ad ammonire Suso per simulazione, lo spagnolo non viene toccato da Gonzalo Rodriguez e si lascia cadere. In Roma-Torino, arbitro Guida, protesta granata dei primi minuti per un mani di Emerson in area giallorossa, peraltro involontario. Qualche dubbio in più più tardi sempre per un tocco con la mano di Fazio, infine regolare il gol del Torino di Maxi Lopez.

  •   
  •  
  •  
  •