Probabili formazioni Serie A 23.a giornata: Napoli con il tridente, Brozovic dietro Icardi, Juve con Khedira-Pjanic

Pubblicato il autore: Simone Polentarutti Segui

Per Vincenzo Montella il dubbio Bacca-Lapadula e l’incognita Romagnoli a destra.

BOLOGNA-NAPOLI
BOLOGNA
: Mirante; Torosidis,Gastaldello, Maietta, Masina; Dzemaili, Nagy, Pulgar; Verdi, Destro, Krejci. All. Donadoni.
NAPOLI
: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

Qui Bologna: scontata la squalifica, rientra Dzemaili. Indisponibili, invece, proprio per squalifica, Viviani e Krafth.
Qui Napoli: differenziato per Tonelli, che è indisponibile. In difesa rientra Koulibaly, in attacco confermato il tridente Callejon-Mertens-Insigne con Pavoletti che partirà dalla panchina. Diawara in vantaggio su Jorginho a centrocampo.

MILAN-SAMPDORIA
MILAN: Donnarumma; Abate, Paletta, Zapata, Romagnoli; Kucka, Sosa, Pasalic; Suso. Bacca, Delofeu. All. Montella.
SAMPDORIA: Viviano; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira. Praet; Bruno Fernandes; Quagliarella, Muriel. All. Giampaolo.

Qui Milan: più Bacca che Lapadula nel tridente con Suso e Deulofeu. Oltre a De Sciglio, in difesa Montella dovrà fare a meno anche di Antonelli, ma ritrova Calabria. Come terzino sinistro potrebbe giocare Romagnoli con l’inserimento di Zapata al centro della difesa. In mediana dovrebbe toccare a Pasalic e Kucka con il dubbio Locatelli-Sosa..
Qui Sampdoria: Viviano torna tra i pali. In difesa Bereszyski confermato a destra. A centrocampo giocherà Praet con Linetty in panchina mentre alle spalle del duo offensivo Muriel-Quagliarella ci sarà Bruno Fernandes.

ATALANTA-CAGLIARI
ATALANTA: Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Kessie, Freuler, Spinazzola; Kurtic; Gomes, Petagna. All. Gasperini.
CAGLIARI: Rafael; Pisacane, Ceppitelli, Alves, Capuano; Isla, Tachtsidis, Dessena; Di Gennaro; Borriello, Sau. All. Rastelli.

Qui Atalanta: Mounier e Hateboer saranno convocati ma andranno in panchina. Lontani dal recupero Konko e Dramè . L’Atalanta non rinuncia alla formazione-tipo, con il terzetto Toloi-Caldara-Masiello davanti a Berisha, Conti e Spinazzola sulle corsie con Kessie-Freuler in mezzo e Kurtic dietro la coppia Gomez-Petagna.
Qui Cagliari: Ibarbo, non convocato, ha cominciato una tabella d’allenamento personalizzata. Lavoro differenziato per Padoin, Farias e Faragò. Scontata la squalifica, torna a disposizione Barella. Rastelli annuncia l’impiego di Capuano.

CHIEVO VERONA-UDINESE
CHIEVO VERONA: Sorrentino; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; De Guzman, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Meggiorini. All. Maran.
UDINESE: Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Fofana, Hallfredsson, Jankto; De PAul, Zapata, Thereau. All. Del Neri.

Qui ChievoVerona: sono rientrati in gruppo Pellissier e Frey. Lavoro differenziato per Dainelli, Spolli e Castro. Salterà il match Cacciatore per squalifica.
Qui Udinese: Widmer è pronto a tornare in campo e prenderà il posto di Faraoni, out per infortunio. Gnoukouri febbricitante dovrebbe andare in panchina.In dubbio (ma dovrebbe farcela) Felipe, reduce da una botta in amichevole.

EMPOLI-TORINO
EMPOLI: Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Dimarco; Krunic, Diousse, Croce; El Kaddouri; Maccarone, Michelidze. All. MArtuscello
TORINO: Hart; De Silvestri, Ajeti, Moretti, Barreca; Benassi, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic. All. Mihajlovic.

Qui Empoli: El Kaddouri non è al massimo ma potrebbe essere schierato dal primo minuto. Martusciello ritrova Mchedlidze sta meglio dopo lo stop precauzionale dei giorni scorsi. A disposizione anche Laurini, pronto a giocare da titolare. Lavoro differenziato per Barba, unico indisponibile.
Qui Torino: Maxi Lopez resta ancora a casa. Nella conferenza stampa della vigilia Mihajlovic ha annunciato la sua esclusione. Fuori causa Castan, alle prese con una contrattura, e Rossettini, che ha rimediato una botta alla caviglia. C’è Ajeti al centro della difesa con Moretti. Convocato Obi. Centrocampo tutto italiano con Benassi, Valdifiori e Baselli.

GENOA-SASSUOLO
GENOA: Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Cofie, Cataldi, Laxalt; Hiljemark, Ninkovic; Simeone. All. Juric.
SASSUOLO: Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Aquilani, Duncan; Berardi, Matri, Politano. All. Di Francesco.

Qui Genoa: buone notizie per Juric che ritrova Cataldi e Veloso. Rimangono così indisponibili i soli Biraschi, Rigoni e Perin.
Qui Sassuolo: in difesa possibile ritorno di Gazzola a destra al posto di Antei, mentre in mezzo oltre ad Acerbi, in ballottaggio per una maglia, ci sono Letschert e Cannavaro. A centrocampo, sicuri Pellegrini e Aquilani, Di Francesco annuncia l’inserimento dal 1′ di Duncan. Out Defrel per problemi a un ginocchio.

PESCARA-LAZIO
PESCARA: Bizzarri; Crescenzi, Stendardo, Gyomber, Biraghi; Bruno; Zamparo, Memushaj, Benali, Caprari; Bahebeck. All. Oddo.
LAZIO: Marchetti; Basta, De Vrij, Wallace, Radu; Parolo, Biglia, Milinkovic; Anderson, Immobile, Lulic. All. Inzaghi.

Qui Pescara: E’ rientrato in gruppo Vitturini, mentre e’ rimasto ai margini ancora Coda che sta smaltendo un leggero stato influenzale. Torna a disposizione Verre che aveva saltato la gara contro la Fiorentina. Lavoro differenziato per Fornasier, Campagnaro, Bovo e Gilardino.
Qui Lazio: Keita torna a disposizione di Inzaghi e dovrebbe andare in panchina. Felipe Anderson con Immobile e Lulic nel tridente. De Vrij, che ha smaltito l’affaticamento muscolare: l’olandese giocherà al centro della difesa affiancato da Wallace. Radu e Basta sugli esterni.

PALERMO-CROTONE
PALERMO: Posavec; Rispoli, Cionek, Andelkovic, Pezzella; Henrique, Jajalo, Chochev; Trajkovski, Nestorovski, Embalo. All. Lopez.
CROTONE: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Sampirisi; Rohden, Barberis, Crisetig, Stoian; Trotta, Falcinelli. All. Nicola.

Qui Palermo: procede la marcia di avvicinamento al match contro il Crotone. Andrea Fulignati e Slobodan Rajkovic si sono sottoposti alle cure dei fisioterapisti.
Qui Crotone: Tonev rientra in gruppo e Claiton si è allenato regolarmente. Lavoro a parte invece per Ceccherini, a causa di un affaticamento muscolare, e Rohden, che ha rimediato una botta al collaterale e le cui condizioni saranno valutate in vista della gara. Non si è invece ancora aggregato al gruppo il neo acquisto Andrej Kotinik.

JUVENTUS-INTER
JUVENTUS: Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri.
INTER: Handanovic; D’ambrosio, Murillo, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Medel; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi. All Pioli.

Qui Juventus: nel derby d’Italia sarà ancora 4-2-3-1 per Allegri. Scelta che potrebbe costare il posto da titolare a Marchisio, a cui dovrebbero essere preferiti Khedira e Pjanic. In attacco spazio a Higuain, supportato da Dybala, Mandzukic e Cuadrado. In difesa Bonucci, Chiellini e Alex Sandro unici sicuri del posto, con Lichtsteiner in vantaggio su Barzagli (bloccato dalla febbre) per la fascia destra. Unico indisponibile il centrocampista Lemina, mentre Benatia è tornato dalla Coppa d’Africa ed è a disposizione.
Qui Inter: Pioli ha tutta la rosa a disposizione. Ansaldi torna dopo la squalifica e rispetto alla gara di Coppa Italia in mezzo al campo ci sarà Gagliardini accanto a Medel. Dietro Icardi, spazio a Candreva, Brozovic e Perisic.

ROMA-FIORENTINA
ROMA: Szczesny; Rudiger, MAnolas, Fazio; Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Naiggolan, El Shaarawy; Dzeko. All. Spalletti.
FIORENTINA: Sportiello; Sanchez, De Maio, Astori; Tello, Badelj, Vecino, Maxi Olivera; Borja Valero, Bernardeschi; Kalinic. All. Sousa.

Qui Roma: Juan Jesus e Perotti lavorano a parte e sono in dubbio per la sfida mentre continua il piano di recupero di Florenzi.
Qui Fiorentina: Paulo Sousa conta di riavere a disposizione Kalinic, Gonzalo Rodriguez e Tatarusanu, tutti assenti per problemi fisici nel recupero col Pescara. L’attaccante ha più chance di partire titolare, restano in dubbio gli altri due. Ancora non al meglio Saponara, che sta smaltendo un infortunio alla caviglia. Sicuro il ritorno tra i titolari di Astori e Bernardeschi che hanno smaltito il turno di squalifica.

  •   
  •  
  •  
  •