Real Madrid-Napoli probabili formazioni. Sarri punta sul tridente dei piccoli, Bale out

Pubblicato il autore: alex83 Segui

napoli torino
Real Madrid – Napoli. Ecco le ultime indiscrezioni sulle probabili formazioni del big match di stasera al Santiago Bernabeu, valido per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Una sfida attesissima dai tifosi partenopei che hanno invaso la capitale iberica per sostenere gli uomini di Sarri al cospetto dei campioni d’Europa in carica.

La formazione del Napoli dovrebbe ricalcare quella schierata da Sarri nelle ultime giornate di campionato. Il tecnico toscano non rinuncia al modulo offensivo con il tridente dei piccoli (Insigne, Mertens e Callejon) in avanti a insidiare la difesa madrilena, il reparto più debole dell’undici castigliano che può certamente soffrire gli inserimenti degli attaccanti napoletani, particolarmente temuti da Zidane. Qualche dubbio per Sarri sui possibili titolari a centrocampo. Con Hamsik inamovibile, sono due i ballottaggi che dovranno decretare chi affiancherà il capitano, quelli tra Diawara e Jorginho con il guineano favorito e tra Zielinski e Allan. Solo conferme in difesa con Reina in porta e linea a quattro composta da Hysaj e Ghoulam sulla fasce con Albiol e Koulibaly centrali. L’altra incognita per Sarri è rappresentata dalla scelta tra Pavoletti e Milik. Solo uno dei due infatti dovrebbe andare in panchina.

Leggi anche:  Pagelle Juventus - Bologna 2-0: centrocampo rivitalizzato, il Bologna fa troppo poco

La probabile formazione del Real Madrid prevede il consolidato modulo 4-3-3, speculare a quello partenopeo, il più utilizzato da Zidane,lo stesso che ha condotto le Merengues sul trono d’Europa nella scorsa edizione di Champions League. La difesa, alla stregua di quella del Napoli è quella consueta con Navas tra i pali, Marcelo e Carvajal esterni e al centro Sergio Ramos, sempre temibile in fase offensiva, e Varane, destinato a controllare Mertens che agirà da falso nueve. A centrocampo Modric nel ruolo consueto di regista basso, affiancato da Kroos e da Casemiro, una coppia quest’ultima in grado di garantire qualità e quantità nelle due fasi di attacco e difesa. In avanti l’imprenscindibile Cristiano Ronaldo si collocherà nel tridente composto da Benzema, di nuovo preferito a Morata e Lucas Vazquez, spostato in avanti da Zidane per sopperire all’assenza di Bale. Il gallese, benché recuperato dal lungo infortunio alla caviglia, non è stato convocato ma dovrebbe esserci per la sfida di ritorno al San Paolo.

Leggi anche:  Ultim'ora, precipita aereo in Brasile: morti 4 giocatori e il presidente del Palmas

Formazioni Champions League Real Madrid – Napoli

Formazione Real Madrid (4-3-3): Navas, Carvajal, Marcelo, Varane, Sergio Ramos, Casemiro, Kroos, Modric, Vazquez, Cristiano Ronaldo, Benzema
Panchina Real Madrid: Casilla, Pepe, Nacho, Kovacic, Isco, James Rodriguez, Morata

Formazione Napoli (4-3-3): Reina, Hysaj, Ghoulam, Koulibaly, Albiol, Diawara, Zielinski, Hamsik, Mertens, Insigne, Callejon
Panchina Napoli: Rafael, Maggio, Chiriches, Allan, Jorginho, Giaccherini, Pavoletti

Formazioni Real Madrid – Napoli, gli indisponibili

Sia Sarri che Zidane hanno a disposizione l’organico quasi al completo per il big match di Champions League. Oltre al lungodegente Bale, Zidane deve rinunciare anche a Danilo. Il difensore brasiliano si è infortunato alla caviglia sabato scorso nel match di Liga contro l’Osasuna. Nessun assente, invece, per Sarri, una condizione ideale per competere al meglio e giocarsi al meglio le chance di qualificazione ai quarti di finale, traguardo mai raggiunto dal Napoli in Champions.

Leggi anche:  Lega Pro Girone B: Mantova di misura sulla Fermana, tre punti per la zona playoff

Formazioni Real Madrid – Napoli, i diffidati

C’è un diffidato importante nella formazione del Napoli di stasera. E’ Kalidou Koulibaly. Il regolamento di Champions prevede infatti l’azzeramento delle diffide a partire dai quarti di finale. Il difensore senegalese, pertanto, con un’eventuale ammonizione sarebbe costretto a saltare il match di ritorno. Nessun diffidato, invece, nel Real Madrid.

  •   
  •  
  •  
  •