Stadio Roma, Sgarbi lo definisce “un orrore”. Forte attacco anche a Totti: “E’ un ignorante”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Duro attacco di Vittorio Sgarbi contro Francesco Totti e la costruzione del nuovo stadio della Roma

Poteva mancare l’opinione di Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte, nei riguardi di quello che potrebbe essere il nuovo stadio della Roma? La risposta è abbastanza scontata. Nel corso del programma La Zanzara, in onda su Radio24, Sgarbi è stato interpellato proprio su quello che potrebbe essere il nuovo impianto sportivo della Società giallorossa. Inutile dire che il critico d’arte non abbia risparmiato pareri negativi, attaccando  non solo le istituzioni, ma addirittura il numero dieci capitolino, Francesco Totti.

Sul progetto architettonico: “Non c’è bisogno di fare i grattacieli, a Roma non ce n’è mai stato uno, e ora che non si fanno più Roma comincia a farne? La mia posizione è identica a quella di Italia Nostra e anche a quella di Virginia Raggi prima di essere eletta. Se poi uno vuole vedere a distanza i grattacieli visibili da qualsiasi punto, prego. Ma sono orrori che saranno la cosa più importante e visibile della civiltà romana“. Non troppo velata, quindi, la frecciata al sindaca romana, che sembra aver cambiato idea, acconsentendo ad un progetto che fino a poco tempo fa pareva non poter prendere vita.

Leggi anche:  Davide Nicola: Torino è casa tua

Sgarbi non si è limitato una semplice critica urbanistica. Infatti, sapendo perfettamente che Francesco Totti è diventato testimonial del nuovo stadio, si è rivolto anche a lui: “E’ un ignorante, un depensante che dice ‘famo lo stadio. Non c’é bisogno. Lo sfido. Venga a spiegarmi perché vuole pure i grattacieli. Vuoi lo stadio o vuoi correre in salita sul grattacielo? Si deve vergognare la Raggi, Totti invece non sa quello che dice, una volta gli dissero ‘Carpe Diem’ e lui rispose che non conosceva l’inglese. Fate lo stadio e non rompete. A Roma bisogna ristrutturare lo stadio Flaminio oppure fare solo lo stadio, che c’entrano gli outlet e i grattacieli”.

Parole eloquenti, che fanno intuire come il critico d’arte non sia tanto contrario alla costruzione del solo stadio, ma al complesso di grattacieli che, secondo il progetto presentato mesi fa, dovrebbero sorgere vicino alla struttura sportiva. Non resta altro che aspettare una possibile risposta dai due personaggi chiamati in causa, Virginia Raggi e Francesco Totti. Di certo, il dibattito sulla costruzione dell’impianto giallorosso non termina qua.

  •   
  •  
  •  
  •