Argentina, Higuain è squalificato e Bauza preferisce Alario a Icardi

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui
Qualificazioni russia 2018

Quaificazioni Russia 2018, l’Argentina torna a sperare con Messi

Nella partita che si è disputata stanotte contro il Cile valida per le qualificazioni a Russia 2018, l’Argentina è riuscita a vincere solo grazie al rigore di Messi a fine del primo tempo. I ragazzi di Edgardo Bauza non hanno impressionato, hanno sbagliato parecchio ma grazie al gol del capitano sono rientrati in zona qualificazione. Molte polemiche sono sorte nel post partita a causa dell’arbitraggio del brasiliano Ricci, che a detta della stampa argentina avrebbe favorito gli argentini.
A macchiare la vittoria dell’albiceleste le ammonizioni di Higuain e Lucas Biglia. Entrambi diffidati, saranno squalificati con conseguente indisponibilità nel prossimo match contro la Bolivia. Senza Higuain sembrava quasi fatta per la tanto attesa convocazione dell’interista Mauro Icardi ed invece ancora una volta il tecnico Bauza ha sorpreso tutti. Il sostituto di Gonzalo Higuain sarà Lucas Alario, l’attaccante del River Plate che ha segnato 6 gol in 15 presenze in campionato. Una scelta che non può non generare critiche.  L’attaccante nerazzurro, infatti, ha una media realizzativa nettamente maggiore rispetto a quella dell’altro argentino, ma giocare così ad alti livelli non basta, o almeno non va bene secondo Bauza per essere convocati in Nazionale. Queste, non appena finita la partita a Buenos Aires, sono state le parole del tecnico argentino: ” Adesso andremo a convocare Alario, la prima cosa da fare è comunicarlo al giocatore e al club.”
La domanda allora sorge spontanea, che cosa deve fare Mauro Icardi per essere convocato in nazionale? Da quanto sembra deve segnare almeno 50 gol per poter entrare a far parte della Nazionale, perché, evidentemente, 21 gol a 24 anni in un campionato difficile come quello italiano non bastano.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto
  •   
  •  
  •  
  •