Cessione Palermo, il nuovo presidente è un ex “Iena” con la passione per la finanza

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Cessione Palermo, ecco il nuovo presidente

Maurizio Zamparini ufficialmente non è più il presidente del Palermo. Oggi il club rosanero ha ufficializzato il passaggio di proprietà della società che verrà acquisita dal fondo Integritas Capital, guidato da Paul Baccaglini. Cessione Palermo, l’identikit del nuovo presidente – Nella nota ufficiale apparsa sul sito della società rosanero è stato comunicato il passaggio di proprietà del club che da oggi sarà guidato da Paul Baccaglini. Il giovane italo – americano prende il posto di Maurizio Zamparini che rimarrà nel Palermo come consulente esterno.  Il neo presidente del Palermo dopo aver terminato gli studi ha intrapreso prima la carriera nel mondo della comunicazione, in radio a RTL 102.5 poi in televisione a Italia 1 (Le Iene) ed MTV (Il Testimone). Nel frattempo –  come ha scritto nel comunicato ufficiale il club rosanero – ha coltivato l’interesse per i mercati finanziari che studiava in qualità di trader Avendo attirato l’attenzione di diverse banche internazionali per la costanza di risultati e per le strategie applicate, ha co-fondato il fondo Integritas Capital con due soci confluiti dal mondo delle banche americane ed inglesi. Da quasi due anni Paul  Baccaglini è anche board member e financial secretary di Foundation International, una fondazione con sede negli Stati Uniti che si occupa di progetti umanitari.
Cessione Palermo, l’incontro Zamparini -Baccaglini – Il primo contatto tra l’ormai ex presidente del Palermo Maurizion Zamparini e Baccaglini è avvenuto lo scorso anno in occasione della trattativa con Cascio. Battaglini ed il suo fondo hanno manifestato, dopo la rinuncia di Cascio, interesse per la acquisizione del Palermo Calcio e la realizzazione di impianti sportivi che saranno messi a disposizione della società.
Cessione Palermo, le parole di Zamparini – ” Baccaglini sarà un presidente importante. Uno giovane che si afferma in questo modo nel mondo della finanza è di grande valore. Il fondo mi ha chiesto di dare una mano ed io rimarrò esclusivamente come consulente . Lo farò molto volentieri aiutandoli a creare una struttura sportiva all’avanguardia”.

Leggi anche:  Calciomercato Torino, il punto a 6 giorni dal termine
  •   
  •  
  •  
  •