Chapecoense-Lanus Copa Libertadores: sconfitta per la Chape (1-3), cronaca e tabellino

Pubblicato il autore: lorenzo muffato Segui

Chapecoense-Lanus. Esordio tra le mura amiche per la Chape in questa Copa Libertadores 2017, gruppo 7. La formazione brasiliana dopo la vittoria contro lo Zulia (0-1), perde la seconda sfida contro gli esperti della competizione, i campioni d’Argentina del Lanus per il risultato di 1-3. La squadra brasiliana spinta dal pubblico dell’Arena Conda riesce non riesce nell’impresa di mantenere l’imbattibilità nelle sfide internazionali, tra le mura amiche, per l’ottava partita consecutiva. La squadra pensa al passato nel momento che onora gli eroi della Copa Sudamericana ma che guarda anche al futuro, riuscendo a tenere testa, nonostante la sconfitta, ad una delle migliori compagini del campionato argentino. Per gli abicelesti è la prima vittoria nella storia della Copa Libertadores in terra brasiliana.

Chapecoense-Lanus, formazioni ufficiali-
Chapecoense, (4-4-2): Artur Morales/Reinaldo, Nathan, Grolli, Perro/Rossi, Antonio, Girollo, Moises/Niltinho, Paulista. A disposizione: Arthur, Elias, De Melo, Osman, Apodi, Nemen, Luiz Otavio.

Lanus, (4-3-3): Andrada/Gomez, Herrera, Braghieri, Velazquez/Martinez, Marcone, Aguirre/Silva, Sand, Acosta.
A disposizione: Avellanedas, Barrientos, Monteseirin, Denis, Moreno, Pasquini, Rojas.

Chapecoense-Lanus, cronaca primo tempo-
Tutto pronto all’esordio in Libertadores allo stadio Chapecó, con i giocatori della Chape pronti ad onorare la maglia con la nuova divisa intrisa di un intenso verde. Invece, il Lanus presentatosi con una maglia scura ha costretto i padroni di casa ad indossare la classica maglia bianca. La fase iniziale del match, vede il Lanus, cercare soprattutto di controllare la partita. Al 13esimo minuto, Mancini effettua il primo cambio: esce Mineiro per infortunio, dentro Osman. Passati due minuti dalla sostituzione ci prova Luiz Antonio (Chapecoense) che calcia da fuori area, ma il tiro non trova la potenza giusta. La squadra di casa, trascinata dall’entusiasmo del proprio pubblico prova a farsi pericolosa e prova ad aumentare il ritmo. La prima vera occasione, però, capita agli ospiti: al minuto 30′, un ottimo pallone giocato da Silva scavalca la difesa, Martinez vince un rimpallo contro Nathan, si ritrova il pallone tra i piedi ma non trova il tempismo giusto per battere a rete verso Artur, estremo difensore e capitano della Chapecoense. Mentre il Lanus cerca di ragionare e creare attraverso trame di gioco costruite, i ragazzi della Chape, spinti dall’emozione cercano di ripartire a tratti con troppa fretta. Si conclude il primo tempo con il risultato di 0-0, controlla la partita il Lanus che trova l’occasione più pericolosa della partita, contenendo i tentativi di affondo dei padroni di casa che cercano di inventare con Niltinho e Paulista.

Leggi anche:  Serie A femminile: la Juventus chiama, il Milan risponde

Chapecoense-Lanus, cronaca secondo tempo-
Comincia il secondo tempo e dopo appena 4 minuti è subito festa per i padroni di casa che si portano su l’1-0 grazie alla rete di Rossi. Il numero 7 della Chape si trova all’interno dell’area raccogliendo un tiro sterile, scoccato dal mancino di Joao Pedro, così a tu per tu contro Andrada non sbaglia. Dura due minuti il vantaggio dei ragazzi di Mancini che gli argentini trovano il pareggio: inserimento dalla destra di Acosta che mette un pallone rasoterra, cercando il dischetto del rigore e trovando Aguirre che batte a rete Artur, 1-1. Al 63′ grandissima parata dell’ex portiere della Roma in forza alla Chapé: sfonda il Lanus dalla fascia destra, cross teso di Silva, arriva al rimorchio Sand che calcia a botta sicura, ma trova i guantoni dell’estremo difensore. Al 66esimo l’arbitro paraguaiano Caceres assegna il rigore per il Lanus che viene trasformato: Sand, segna il penalty nella porta dove lo storico portiere Danilo (morto nella disgrazia area di Medellin) parò il calcio di rigore contro l’Indipendiente, la squadra argentina nella Copa Sudemericana 2016. Artur, però, non si oppone e viene spiazzato per il vantaggio del Lanus, 1-2. La compagine di casa trova pochi spazi, e così al minuto 81′ subisce l’1-3 grazie al goal di Acosta. Lascia troppo spazio sull’out di sinistra Joao Pedro che viene infilato da Velazquez, il terzino cerca in area Acosta che non sbaglia per il vantaggio del Lanus. Inutili gli assalti finali della Chapecoense che, comunque esce a testa alta, rendendosi conto della difficoltà di disputare partite così importanti nella difficile Copa Libertadores. 

Leggi anche:  Pagelle Juventus - Bologna 2-0: centrocampo rivitalizzato, il Bologna fa troppo poco

Chapecoense-Lanus, tabellino finale-
14′ Cambio Chapecoense: entra Osman, esce Mineiro.
34′ Cartellino giallo: Herrera, Lanus.
50′ Goal Chapecoense: Rossi.
52′ Goal Lanus: Aguirre.
62′ Cartellino giallo: Osman, Chapecoense.
66′ Cartellino giallo: Joao Pedro, Chapecoense.
68′ Cambio Chapecoense: entra Arthur, esce Niltinho.
73′ Cambio Chapecoense: entra Tulio de Melo, esce Paulista.
76′ Cambio Lanus: entra Denis, esce Sand.

  •   
  •  
  •  
  •