Closing Milan, ecco la decisione di Berlusconi!

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Closing Milan, importanti novità sulla cessione

Si stringe il cerchio attorno al closing Milan. La nuova, possibile, richiesta di proroga da parte dei cinesi potrebbe portare ad un irrigidimento della posizione del presidente Silvio Berlusconi. Fonti ben informate hanno descritto il Cavaliere molto preoccupato per la piega che sta prendendo la situazione con i soldi della cordata cinese che anche in questo caso, come avvenuto nei mesi scorsi, non dovrebbero arrivare nelle casse della Fininvest. Nel presidente del Milan si starebbe generando molta perplessità sul buon esito della trattativa e vi è il timore che questa situazione di incertezza possa destabilizzare l’ambiente rossonero e la squadra. Ecco perchè non appare così lontana l’ipotesi fino a poche settimane fa del tutto inimmaginabile. Berlusconi potrebbe decidere di tenersi il Milan se i soldi dei cinesi non dovessero arrivare, senza concedere quindi ulteriori proroghe. Allo stato attuale la proprietà rossonera ha già incassato 200 milioni di euro sotto forma di caparra da parte della cordata cinese che dovrebbe acquisire la quasi totalità delle quote societarie del Milan. Soldi questi che comunque vada il closing rimarranno nelle casse della Fininvest. E sarà così anche in caso di ulteriore proroga con annessa ulteriore caparra da 100 milioni di euro: se alla scadenza del nuovo termine ( che ancora non è stato “concesso” dal Milan) non verranno versati gli altri 300 milioni di euro per il closing gli attuali proprietari del Milan avrebbero “garantiti” i 300 milioni di caparra.
Le perplessità sono tra l’altro legate al fatto che il governo cinese sembra contrario all’operazione portata avanti dalla cordata interessata all’acquisto. Infatti a causa della svalutazione della moneta cinese i costi dell’investimento lieviteranno ulteriormente.
Closing Milan, i giorni dell’attesa – Una maggiore chiarezza attorno alla vicenda si farà nei prossimi giorni. La decisione, infatti, della Fininvest di concedere un’ulteriore proroga alla cordata cinese verrà presa entro venerdì, giorno in cui scade il vecchio termine definito nei mesi scorsi.  Berlusconi aspetta segnali “positivi” dalla Cina ma è pronto a rimanere in sella al suo Milan mentre appare remota, allo stato attuale, la strada che porta ad altre possibili soluzioni differenti rispetto alle due fin qui paventate.

Leggi anche:  Le prime dichiarazioni su Instagram di Christian Eriksen
  •   
  •  
  •  
  •