Dzeko scalda (in anticipo) Roma Juventus: “150 milioni per il mercato, così è dura per noi..”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Roma Juventus, Dzeko ed il mercato

Manca ancora diverso tempo alla sfida Roma Juventus ma l’attaccante dei giallorossi Edin Dzeko ha già aperto la “contesa” con alcune dichiarazioni che faranno discutere. Il bomber della Roma, tornato ad altissimi livelli in questa stagione dopo gli alti e bassi della scorsa ha parlato dal ritiro della nazionale bosniaca facendo il punto della situazione anche sulla stagione dei giallorossi sottolineando i motivi che starebbero facendo la differenza tra la capolista Juventus e la Roma. Secondo l’attaccante della Roma il solco tra giallorossi e bianconeri è stato lasciato esclusivamente dalla maggiore disponibilità economica della società bianconera che ha permesso alla squadra di Allegri di aumentare ancor di più il proprio tasso qualitativo.

Le dichiarazioni di Dzeko su Roma Juventus

” C’ è un grande divario economico tra Roma e Juventus. E’ difficile competere con la squadra bianconera: loro hanno investito 150 milioni in nuovi giocatori, noi purtroppo no.  Noi però – ha spiegato Dzeko al portale bosniaca klix.ba  – dobbiamo restare concentrati e pensare partita per partita, cercando di vincerle tutte. Poi faremo i conti. L’importante è tornare a giocare la Champions League, siamo secondi ora e l’obiettivo minimo è restare così”.

Secondo l’attaccante bosniaco, autore fino ad ora di 31 gol stagionali, la differenza tra Roma e Juventus quindi risiede nella maggiore disponibilità economica della società bianconera che permette al club di aumentare sempre più il proprio livello al punto da diventare irraggiungibile per tutte le altre squadre del campionato di serie A. Il giocatore ha poi parlato anche del suo stato di forma, sottolineando quanto importante sia stato fino ad ora l’impegno e la dedizione messa in campo in ogni frangente.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Juventus-Spal: streaming gratis e diretta tv Rai 1?

“Tutto quello che ho fatto finora non è casuale, ma è frutto del lavoro, so quello che posso dare e l’ho sempre saputo, visto quanto ho fatto in carriera. Mi dispiace essere uscito dall’Europa League ma la stagione non è finita qui”.

  •   
  •  
  •  
  •