Islanda, boom di nascite a nove mesi dal 2-1 all’Inghilterra a Euro 2016

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui


A volte è proprio vero, il calcio sa regalare delle emozioni uniche ed indescrivibili, come ad esempio la favola dell’Islanda ad Euro 2016. La nazionale dei ghiacci, alla sua prima storica partecipazione ad una fase finale di un Europeo, ha sorpreso tutti arrivando fino ai quarti di finale, contro qualsiasi tipo di pronostico.
Tra le imprese da ricordare, c’è senz’altro il successo per 2-1 sull’Inghilterra agli ottavi di finale datato 26 giugno 2016 (all’Allianz Riviera di Nizza), con la nazionale allenata ai tempi da Lars Legerback capace di ribaltare l’1-o iniziale di Rooney grazie alle marcature di Sigurdsson e Sigthorsson.
Un’impresa che rimarrà a vita negli almanacchi del calcio, che ha fatto impazzire una nazione di appena 330000 abitanti e non propriamente calciofila fino a quel momento.
Ma in quei giorni e in particolar modo quella sera, la passione per il calcio è sfociata in altro…tant’è che a distanza di nove mesi da quella fantastica partita, in Islanda si sta registrando un boom di nascite senza precedenti, così come raccontato da un noto dottore locale (Asgeir Petur) sulle pagine del quotidiano locale Visir.
Una bella notizia in un periodo in cui il tasso di natalità nel vecchio continente non è poi così elevato per varie ragioni, quella economica su tutte. Magari questi nascituri saranno gli eroi del futuro, capaci di compiere imprese come quella compiuta da Hallfredsson e compagni, ma per ora è meglio godersi il momento senza guardare troppo oltre. Questa simpatica nazione si sta ritagliando sempre più uno spazio importante e se prima era considerata come una terra relegata all’estremo nord, oggi più che mai è sempre più integrata con il resto d’Europa.
Ritornando al calcio, ora l’obiettivo è la qualificazione al prossimo mondiale che si disputerà in Russia tra poco più di un anno e il secondo posto nel girone I alle spalle della Croazia sembra un buon viatico in tal senso.

Leggi anche:  Esame farsa Suarez, Ziliani duro: "In un paese serio Paratici sarebbe squalificato a lungo e la Juventus sanzionata"
  •   
  •  
  •  
  •