L’Argentina non convoca Icardi, Wanda furiosa:” Il solito film”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
icardi

Icardi, ancora un no dall’Argetina

Ancora una volta il c.t. argentino Bauza non ha alzato il telefono per chiamare Mauro Icardi in Nazionale. Nonostante la squalifica di Higuain, Bauza ha preferito chiamare Lucas Alario, attaccante del River Plate. Ormai è chiaro che c’è qualcuno all’interno della Seleccion che non vuole Icardi in nazionale. Il capitano dell’Inter è uno dei migliori bomber della serie A, da qualche anno segnando 20 gol a stagione. Non è quindi il rendimento a giustificare la mancata chiamata con l’Albiceleste. Evidentemente le vicende extracalcio di Maurito stanno avendo la meglio sui suoi numeri. In Argentina Icardi non gode di grande fama, soprattutto dopo la vicenda con Maxi Lopez. Maradona non manca di lanciare frecciate al bomber dell’Inter. L’opinione del Pibe de Oro in patria è sempre molto importante e tenuta in grande considerazione. Dopo l’ennesima mancata convocazione su Twitter è esplosa la rabbia di Wanda Nara, moglie e manager di Icardi. ” La fine del film è sempre la stessa se non cambiano gli attori e la storia”, questa la frase postata su Twitter. In pochi minuti il post di Wanda Nara è stato subissato di commenti di tanti tifosi dell’Inter, a sostegno del proprio capitano. I tifosi nerazzurri hanno così dimostrato di aver messo definitivamente le polemiche di inizio stagione. L’autobiografia di Icardi, in autunno, aveva suscitato numerose reazioni negative del popolo nerazzurro. Era anche il periodo De Boer, negativo per l’Inter, poi con Pioli e i gol Icardi si è fatto perdonare. In Italia Icardi gode di grande stima, così come in Europa. Tanti top club  farebbero follie per assicurarsi il 24enne di Rosario. In Argentina invece non è così, l’unica presenza in nazionale risale all’ottobre del 2013 , con Sabella in panchina. Davvero troppo poco per uno dei migliori attaccanti in circolazione nel calcio mondiale.

Leggi anche:  Gattuso-Fiorentina: è già divorzio!

Icardi, Bauza spieghi perché Pratto e Alario sono meglio di lui

La vicenda Icardi-Argentina sta assumendo contorni sempre più grotteschi. Il c.t. Bauza, come Sabella prima di lui, continua a ignorare il capitano dell’Inter. Fino a quando ci sono giocatori come Higuain e Aguero preferiti a Icardi, nessuno può dire nulla. Ma quando qualcuno dei due viene a mancare, chiamare Pratto o Alario, sembra davvero troppo. 74 gol in 139 partite, solo restando al periodo nerazzurro di Icardi, più di un gol ogni due partite. Considerando anche che in questi anni l’Inter non sta vivendo il miglior momento della propria storia. I motivi delle ripetute esclusioni di Icardi non sono tecnici, ormai è evidente. Le vicende extracalcistiche di Maurito non gli hanno fatto una bella pubblicità. Ma se in Argentina sono così attenti all’etichetta, allora Maradona non dovrebbe essere considerato un Dio, o poco meno. Bauza non ha scuse, dica chiaramente a tutti il vero motivo del veto a Icardi. così da chiarire una volta per tutte la sua posizione. Peccato per quella presenza nell’ottobre 2013 con l’Argentina, altrimenti Icardi avrebbe ancora potuto scegliere la nazionale italiana. Ventura uno come Maurito lo avrebbe chiamato anche se avesse avuto una gamba sola.

  •   
  •  
  •  
  •