Modena, Daniele Giorico: un capitano con una testa e un cuore

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Siamo fin troppo abituati sentire dire da calciatori e allenatori frasi banali e scontate tipo “io faccio quello che mi dice il Mister” o “la nostra squadra ha dei valori tecnici importanti”. Ecco il capitano del Modena nonché metronomo di centrocampo, Daniele Giorico (nella foto) appartiene a tutt’altra categoria. Parlando alla stampa, Gorico ha evitato perifrasi e luoghi comuni per arrivare subito al sodo: “Dopo la vittoria a Bassano pensavamo di esserci tirati fuori dalle zone pericolose e forse inconsciamente ci siamo un po’ rilassati. Ora abbiamo solo otto partite davanti a noi e dobbiamo assolutamente fare risultato“. Fin qui parla il calciatore ma poi interviene anche l’uomo: “Non possiamo per niente al mondo retrocedere in serie D. E non tanto per noi calciatori o per l’allenatore, ma per tutte quelle persone (dalle segretarie ai magazzinieri) che rischierebbero di perdere il lavoro a causa della nostra retrocessione tra i dilettanti“. E la sfida con l’Albinoleffe di domenica prossima allo stadio Atleti Azzurri d’Italia?: “Loro – dice Giorico – stanno attraversando un ottimo momento di forma ma noi non dobbiamo lasciarci intimorire, andremo a Bergamo per vincere, non abbiamo nessuna intenzione di chiuderci in difesa per strappare un pari, sarebbe un autentico suicidio perché quando si gioca con questo atteggiamento gli avversari prima o poi un gol te lo fanno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica
Tags: