Modena, e poi ci sarebbe Ballotta…

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Sono giorni caldi e concitati in casa Modena. La squadra di Eziolino Capuano – al quale è stato rinnovato il contratto fino al 2018 – è reduce da due sconfitte consecutive, è nelle parti basse e preoccupanti della classifica e la tifoseria è in fermento. Fa ancora molto discutere la cena a due tra il contestatissimo patron del Modena Antonio Caliendo e il suo omologo del Carpi Stefano Bonacini di cui abbiamo riferito ieri. Una cena tra due vecchi amici, come sostiene l’addetto stampa del Modena Antonio Vistocco? Difficile crederlo, dopo che lo scorso anno proprio Caliendo chiuse i cancelli dello stadio Braglia per non consentire al Carpi di allenarsi. E allora? Rumours dicono che i due abbiano parlato di Stefan Adrian Popescu, uno dei migliori del Modena in questo periodo, dopo la cura dimagrante che gli ha fatto perdere ben 11 chilogrammi. Il rumeno era anche entrato nel mirino del Torino ma poi non se n’è fatto nulla. Ad aggiungere ulteriore confusione c’è la fantomatica cordata di imprenditori non solo modenesi capeggiati dall’ex portiere (nella foto). Mesi fa Ballotta se ne uscì con un comunicato stampa in cui affermava che stava effettuando la due diligence per salvaguardare l’attuale proprietà, la squadra e la tifoseria. Caliendo negò che chicchessia fosse in possesso dei documenti necessari per la due diligence e da allora Ballotta non si è più fatto sentire.

Leggi anche:  Juventus, Cristiano Ronaldo non si sbilancia: "Quello che verrà, sarà per il meglio. Ora sono concentrato sull'Europeo"
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: