Modena, oppure potrebbe essere tutto l’opposto

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Oppure potrebbe essere tutto l’opposto. Oppure potrebbe essere. Oppure potrebbe. Oppure. Op… Rubiamo questo monologo del grande e mai troppo compianto Giorgio Gaber per tornare sulla misteriosa cena tra il patron del Carpi Stefano Bonacini (nella foto) e il suo omologo del Modena Antonio Caliendo. Avevamo scritto che non poteva essere una cena tra due vecchi amici dopo che l’anno scorso Caliendo ha chiuso le porte dello stadio Braglia in faccia al Carpi che era venuto a Modena per allenarsi. Ma forse ci eravamo sbagliati. A leggere il forum Orgoglio Canarino, un ottimo veicolo per testare gli umori della tifoseria canarina, l’episodio in questione, per quanto grave, potrebbe essere acqua passata. E poi gli affari sono affari e pecunia non olet. Si dice che a Bonacini non interessi nulla del suo Carpi, che pure è in serie B mentre il Modena lotta nell’inferno della Lega Pro. Stadio troppo piccolo, pochi abbonati, pochi tifosi, nessun blasone. Bonacini vuole il Modena. Ci aveva già provato anni fa ma la sua proposta venne ritenuta “indecente” dai vertici di Ghirlandina Sport, leggasi il presidente della coop CPL di Concordia Roberto Casari. Bene cari lettori, e con ciò? Si invitano i tifosi gialloblù ad aspettare e ad essere fiduciosi perché in ogni caso peggio di così non potrà mai andare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan-Atalanta 0-3: super Ilicic, la Dea cala il tris a San Siro
Tags: