Napoli corsaro all’Olimpico grazie a Mertens e Reina: Roma battuta 2-1

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 18: Pepe Reina of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on November 18, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Quante emozioni all’Olimpico per il primo anticipo della 27esima giornata di campionato. Il big match tra Roma e Napoli si chiude con il successo per 2-1 dei partenopei che tornano a vincere in campionato in casa della formazione giallorossa a distanza di sei anni dall’ultima volta. Vittoria azzurra firmata da una doppietta di Mertens ma anche da un prodigioso Pepe Reina che respinge alla grande gli assalti giallorossi. Da copertina la parata dell’estremo difensore spagnolo sul tiro di Perotti deviato da Koulibaly.

Roma-Napoli 1-2: Mertens mattatore e Dzeko sta a guardare

La lotta per il secondo posto è riaperta e il merito non è del solo Dries Mertens, che si scopre bomber in questa sua strepitosa stagione, ma di tutta una squadra che esprime, senza dubbio, il più bel calcio d’Italia. Il belga capitalizza in maniera perfetta due assist da far vedere e rivedere in tutte le scuole calcio. Nel primo gol, che arriva al 26esimo minuto, il numero 14 azzurro raccoglie un assist al millimetro di Hamsik. Il filtrante smaschera tutte le lacune difensive dei giallorossi che perdono il belga abile a scattare sul filo del fuorigioco e a battere Szczesny con un perfetto pallonetto. La partita prosegue senza particolari sussulti fino all’intervallo a eccezione di una mezza occasione per la Roma fallita da Strootman che spara alto di sinistro da ottima posizione.
Il secondo tempo si apre subito con il secondo lampo di Mertens che raccoglie alla perfezione un altro assist magistrale, confezionato questa volta da Insigne. L’esterno della Nazionale, lasciato troppo libero sulla fascia sinistra, raccoglie un’ottima apertura, punta verso l’area di rigore e crossa verso il secondo palo dove trova Mertens che sbuca alle spalle di Fazio e insacca per il gol dello 0-2.

Leggi anche:  Calciomercato, Atletico M. su Milik: il polacco lascerà Napoli

Spalletti corre ai ripari dopo il raddoppio partenopeo e inserisce Bruno Peres e Salah per El Shaarawy e Fazio. La Roma inizia a prendere coraggio e a puntare la porta di Pepe Reina. Il più pericoloso tra i giallorossi è Perotti che ingaggia un vero e proprio duello contro il portiere spagnolo. L’estremo difensore partenopeo è lestissimo a disinnescare i tentativi giallorossi, in particolare quelli dell’argentino. E se il portiere del Napoli non riesce opporsi ci pensano i legni a respingere i sogni di rimonta della Roma come nel caso della conclusione di Salah che si stampa sul palo alla destra di un Reina battuto.
La curva sud giallorossa si rianima all’89esimo quando la squadra di Spalletti riesce finalmente a realizzare il gol della speranza con Strootman. L’assalto finale è da brividi e le speranze di pareggio si spengono sulla traversa del tiro di Perotti. La conclusione dell’argentino, deviata da Koulibaly, viene neutralizzata da Reina che, con una parata di puro istinto, indirizza il pallone sulla traversa e poi spazza in angolo ed esultando come se avesse fatto un gol.

Leggi anche:  Roma, allarme Dzeko per Fonseca: ancora non in condizione; Mayoral scalpita

Quest’ultimo episodio sintetizza perfettamente la partita dell’Olimpico che ha visto un Napoli cinico e solido tornare all’ombra del Vesuvio con tre punti in tasca e la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per poter lottare per la seconda piazza in classifica.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: