Napoli, ecco le novità del rinnovo di Insigne

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui
Siamo ancora qui a parlare del rinnovo del giocatore del Napoli Lorenzo Insigne, le due parti non hanno ancora trovato l’accordo definitivo ed ora il giocatore si trova in ritiro con la Nazionale di Ventura, durante un’intervista rilasciata alla Rai, queste le sue parole: “Al presidenze ho detto abbastanza, ho fatto quello che dovevo fare e sono a posto con la mia coscienza.Contratto? I matrimoni si fanno sempre in due, io ho sempre dato la mia disponibilità al Napoli, poi sapete com’è il presidente…” il giocatore ha poi continuato “Napoli è una città bellissima, ho un ottimo rapporto con i tifosi che in questo momento mi stanno apprezzando molto. É da quest’estate che ci siamo incontrati con il Napoli, io ho fatto passi indietro rispetto all’inizio sull’aspetto economico perché voglio giocare per la mia città” .
Del suo rinnovo ormai si parla da un anno e sicuramente a breve si firmeranno i vari contratti, non rinnovare al giocatore sarebbe un colpo basso al progetto del Napoli, soprattutto perché il giocatore sta dando un grande contributo alla squadra guidata da Sarri.
Ma oltre alla situazione di Insigne c’è da discutere anche quella di Mertens, infatti a gennaio il Napoli aveva “ceduto la penna” al giocatore belga e stavano quasi per concludere l’accordo, ma il giocatore ha iniziato a segnare gol e allo stesso tempo è diventato uno degli uomini “sponsor”, producendo tanta pubblicità e molto probabilmente ci sono dei problemi che rischierebbero di portarlo lontano dalla squadra azzurra, i due milioni e mezzo al giocatore non bastano più. anche
Ora De Laurentiis dovrà sicuramente fare il doppio della fatica per tenere il giocatore a Napoli, il suo contratto scade nel 2018, anche perchè ci sono tanti club inglesi che pagherebbero cifre importanti per accaparrarsi il giocatore.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: per il dopo Eriksen c'è Calhanoglu

Il Napoli non può fare a meno di entrambi i giocatori che insieme hanno segnato ben 38 gol e senza Higuain, in 30 partite l’attacco azzurro ha segnato ben 30 reti.

  •   
  •  
  •  
  •