Shanghai, metà dello stadio è andato in fiamme (Foto)

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Che spavento all’Hongkou Stadium! Una parte dello stadio dello Shanghai Shenua è andata in fiamme. Stamattina i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare l’incendio che aveva colpito solo la parte esterna dell’impianto. Fortunatamente  nessun tifoso o lavoratore è rimasto ferito o contuso. Le cause dell’incidente non sono ancora chiare, ma secondo le prime indiscrezioni le fiamme dovrebbero essere partite dalle scale interne della curva; dopo aver spento l’incendio si è potuto notare che sia il campo che le tribune non sono state colpite ne danneggiate. Il club ha riferito ai media locali che lo stadio rimarrà chiuso e inagibile fino alla conclusione dell’indagine avviata per appurare le cause dell’incidente. Fino ad allora, lo Shanghai sarà costretto a disputare le proprie partite casalinghe altrove. Costruito nel 1999 sulle macerie di un vecchio impianto con una capienza di 35 mila spettatori,.L’Hongkou Stadium, in passato, ha ospitato competizioni importanti come il campionato mondiale di calcio femminile e tutta la A3 Champions Cup.
Nello Shanghai Shenua giocano alcune conoscenze del calcio italiano che hanno militato in Serie A come Carlos Tevez, Fredy Guarin e Obafemi Martins. In particolare, Tevez, acquistato dal Boca Juniors, è diventato, grazie allo Shanghai, uno dei calciatori più pagati del pianeta.

Leggi anche:  Amichevole, Sampdoria-Piacenza: streaming gratis e diretta tv in chiaro?

  •   
  •  
  •  
  •