Tardelli e la “verità” sull’Heysel: “Quella Coppa Campioni non la riconosco”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Juventus Tardelli, la ferita dell’Heysel ancora viva

Faranno discutere, oltre che riflettere, le dichiarazioni fatte ieri sera da Marco Tardelli, Campione del mondo 1982 ed ex, tra le altre, della Juventus. L’ex centrocampista è stato tra i protagonisti del “Premio Amarcord Bianconeri” che si è tenuto a Monsano, in provincia di Ancona, per raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto nelle Marche. Insieme a Tardelli hanno presto parte alla serata di beneficenza altri due campioni della Juventus del passato, Fabrizio Ravanelli e Moreno Torricelli.
Nel corso della serata Tardelli ha parlato anche della propria esperienza con la maglia bianconera rivelando un qualcosa che sicuramente darà molto da discutere. L’ex centrocampista, parlando della Champions League e della “vecchia” Coppa dei Campioni, ha sorpreso tutto il pubblico presente dichiarando di sentire di non averne mai vinto una. Il riferimento di Tardelli è a quella maledetta finale del 29 maggio del 1985 allo stadio Heysel di Bruxelles contro il Liverpool. Una vittoria, quella bianconera, che fece seguito alla tragedia in cui morirono 39 tifosi.

Leggi anche:  Zazzaroni: “Destabilizzare l'Inter? È in difficoltà e lo capisco”

Le dichiarazioni di Tardelli sulla tragedia dell’Heysel: Io non ho mai vinto una Coppa dei campioni. Cioè l’ho vinta ma non l’ho… vinta, non la riconosco“. Le dichiarazioni di Tardelli riaprono così una vecchia ferita mai pienamente risanata e pongono nuovamente l’interrogativo sull’opportunità o meno di considerare quella finale tra Juventus e Liverpool una gara “regolare.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: