Verso Sassuolo-Bologna, Eusebio Di Francesco in conferenza stampa

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

Sassuolo


Un derby per tornare a vincere in casa, in uno stadio che va verso il tutto esaurito. Il Sassuolo proverà a conquistare i tre punti al Mapei Stadium nel lunch match di domani contro il Bologna. A breve seguiremo LIVE le parole di Eusebio Di Francesco nella consueta conferenza stampa della vigilia.

 

Sul match di domani contro il Bologna: “Sicuramente il desiderio di tornare alla vittoria in casa c’è, anche se abbiamo fatto buone prestazioni. Partendo da quelle, con meno disattenzioni e con più cinismo sotto porta, sono convinto che potremo toglierci delle soddisfazioni”.

Sul periodo del Bologna: “I giocatori giocano in Serie A e le motivazioni ci devono essere. Hanno fatto delle buone gare, sono andati spesso vicini alla vittoria che è mancata per un soffio. E’ una squadra con dei valori e domani sono sicuro che li metterà anche in campo contro di noi. Sarà una partita insidiosa”.

Sugli infortunati neroverdi: “Defrel e Sensi non ci saranno. Cannavaro ha recuperato dopo la febbre, vedremo chi giocherà. Missiroli dobbiamo gestirlo per non avere altre ricadute. Peccato per l’assenza di Defrel, grazie a lui a Udine e a Napoli abbiamo ottenuto dei buoni risultati, ma chi lo sostituirà domani sarà ugualmente bravo”.

Sul match contro il Crotone di domenica scorsa: “Cosa voglio vedere di meno del match contro il Crotone? Tutto, dal 1′ al 95′ minuto. Giochiamo in un campionato importante e sono stanco di leggere che i nostri giocatori non hanno motivazione, cosa che non è vera. Io voglio una squadra affamata. Il match contro il Crotone non mi è piaciuto sotto ogni punto di vista, e i miei ragazzi lo sanno bene: nel calcio c’è la fortuna di potersi rifare subito. La Serie A ce la siamo conquistata con sudore e ce la dobbiamo tenere stretta, non bisogna dimenticarselo”.

Sulla stagione di Domenico Berardi: “Dopo l’ infortunio è normale avere una partenza sprint e poi un calo fisiologico: il rigore sbagliato con il Milan? Sicuramente ha influito sulla testa del ragazzo, ora deve ripartire da capo e tornare a fare gol ma non lo deve cercare con ossessione. Lui è uno, ma la nostra forza è sempre stata la squadra e deve continuare ad essere così”.

Su Federico Di Francesco: “Gli auguro di poter giocare perché so che ci tiene particolarmente, anche se domani saremo avversari. Domani ci sarà la famiglia Di Francesco al completo in tribuna e non so se sarò io ad avere più tifosi oppure mio figlio. Naturalmente scherzo”.

Infine EDF ha parlato del campionato 2016/17 del suo Sassuolo: “Deluso? No, ma ci sono stati degli errori e sono sicuro che la cosa straordinaria l’abbiamo fatta l’anno scorso con la qualificazione in Europa. La forza del Sassuolo è questa: far crescere i giovani. In molte situazioni non siamo stati aiutati, in altre ci siamo tirati la zappa sui piedi da soli. Se noi fossimo delusi che dovrebbe dire allora il Leicester? Noi siamo piccoli e dobbiamo ancora crescere e migliorare. Per arrivare a certi livelli bisogna crescere anno dopo anno e rimanere umili. L’anno scorso abbiamo fatto qualcosa di straordinario, conclude Di Francesco e mi auguro si possa ripetere ma non sarà facile come ora”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sky in crisi? Il Covid fa perdere oltre 400.000 abbonati, giù anche i ricavi. Gli italiani abbandonano la pay tv?