Viaggio all’interno dello Juventus Stadium: la fotogallery della struttura nei suoi aspetti più segreti

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
viaggio interno Juventus Stadium

viaggio interno Juventus Stadium

Oramai è una sentenza. Lo Juventus Stadium è diventato un fortino: giochi qui, la Juventus non perde praticamente mai. L’ultima sconfitta risale al 23 Agosto 2015, la prima partita della passata stagione. Juventus-Udinese 0-1 con gol di Thereau. I numeri son oda capogiro: 68 partite giocate, 3 sconfitte e 14 pareggi. Il resto (51 match) sono tutte vittorie.
Questo testimonia come uno stadio di proprietà, sempre pieno, arricchisce il club e spinge la squadra oltre i proprio limiti. La spinta dei tifosi servirà anche in Champions League, dopo che l’urna di Nyon ha assegnato ai bianconeri il Barcellona, con la gara d’andata dei quarti proprio a Torino. Allegri sfiderà per l’ennesima volta il Barça: già da quando allenava il Milan, ha sempre incontrato i blaugrana almeno una volta in Champions dalla stagione 2011/2012 (tranne nella passata stagione). Sarà la vendetta della Finale di Champions 2015, quando a Berlino i bianconeri hanno perso 3-1 contro gli spagnoli. Per questo lo Juventus Stadium dovrà fare quello che ha fatto fino ad oggi da quando è stato costruito (dall’Agosto 2011): ruggire e aiutare la squadra a continuare a vincere.

Leggi anche:  Portogallo, UFFICIALE il giocatore positivo al Covid-19, addio Europeo

VIAGGIO NELLO JUVENTUS STADIUM – Il Corriere della Sera propone una fotogallery dell’interno dello Juventus Stadium tra i suoi aspetti più segreti. Una struttura all’avanguardia, che incute timore agli avversari già dall’ingresso. L’effetto stadio è importante nel calcio, e la Juve ci ha visto lungo. Costruire unno stadio bello, moderno e che fa la sua figura. Tutta Italia dovrebbe aggiornarsi. (Clicca qui per vedere la fotogallery del Corriere della Sera.)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: