Crotone, Ursino: “Ecco la mia opinione sulla salvezza”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

Quattro sconfitte consecutive, nessun gol all’attivo, difesa colabrodo. Il Genoa si è perso ancor di più con Mandorlini, una scelta sbagliata fin dall’inizio da parte della società. E’ tornato Juric nei giorni scorsi e adesso contro la Lazio il Genoa è chiamato quantomeno a uscire dal campo a testa alta, con dignità e con la maglia sudata. Basta umiliazioni, al Ferraris con la Lazio non sarà facile, ma il Grifone dovrà cercare di raggiungere al massimo un pareggio che sarebbe oro. Il calendario non aiuta, ci sarà poi la Juventus, mentre il Crotone ha recuperato in due giornate ben 6 punti impensabili.  Ai microfoni del collega Emmanuele Gerboni di Primocanale ha parlato Beppe Ursino, ds dei calabresi, la squadra che al momento sta meglio tra quelle che lottano per non retrocedere. Il margine è ancora di nove punti tra Genoa e Crotone ma non sono più ammessi distrazioni.
Ecco quanto riportato da Ursino:

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, Padovan: "Il Napoli vincerà, la Juve è debole"

“La salvezza per il Crotone? Per ora non abbiamo ancora fatto nulla, adesso ci stiamo avvicinando, abbiamo due gare difficili e dobbiamo cercare di fare il massimo in ogni partita”

Genoa o Empoli, su quali delle due squadre il Crotone farà la corsa? I toscani sono a tre punti ed Ursini ha rivelato la sua idea:

“Facciamo la cosa sui toscani, il Genoa non rischia, a men che non perdano tutte le gare, i rossoblù hanno le potenzialità di tirarsi su”

Il rientro di Juric potrebbe portare una svolta e la grinta giusta in uno spogliatoio che appare demotivato e privo di obiettivi. Ursino che con Juric ha avuto la possibilità di arrivare da dirigente per la prima volta nella massima serie, si è così espresso:

“Ivan può essere la svolta, conosce i giocatori, è un grande mister, mi sono meravigliato come mai accadono diverse cose nel calcio. Lui deve arrivare a livelli altissimi. Ci siamo sentiti con Ivan dopo il suo esonero, gli ho detto di star tranquillo, di andare in giro, cosi è stato”

Infine un’ultima battuta sul Genoa:

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola

“E’ la squadra che si deve tirare su, non il singolo. nel girone di andata la squadra ha fatto bene, nel calcio poi succedono tante cose. Il calendario però non lo guardo, nessuno pensava che battessimo l’Inter, noi abbiamo forse quello più difficile, ma ce la giocheremo, quota salvezza a mio avviso attorno ai 30 punti”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: