Empoli-Sassuolo, Di Francesco: “Tante assenze, ma vogliamo vincere”

Pubblicato il autore: Davide Corradini

Pochi minuti fa, in conferenza stampa, ha parlato l’allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco alla vigilia del match di domani pomeriggio contro l’Empoli al Castellani (fischio d’inizio ore 15.00). L’allenatore neroverde si è soffermato soprattutto sul suo futuro e sul match che vedremo domani, senza dimenticarsi di parlare di formazione e convocati. Queste le sue parole ai giornalisti presenti presso lo stadio Ricci di Sassuolo.

Di Francesco ha detto più volte che a maggio rivelerà il suo futuro: “E lo farò – conferma il mister – il periodo si sta avvicinando. Se ho le idee chiare? Se le avessi già non avrei detto maggio“.

Iniziano a farsi importanti le voci di mercato su alcuni giovani neroverdi: “In questo momento, a differenza di gennaio, è positivo. Chi è chiacchierato ha un motivo in più per farsi notare, scendere in campo e fare bene, anche se tra i più ambiti ci sono sicuramente Defrel e Pellegrini (indisponibili).

Leggi anche:  Genoa: ecco chi sono le due pedine che hanno fatto svoltare la squadra

Il ritorno negli spogliatoi di due giocatori come Magnanelli e Biondini ha coinciso con la rinascita del Sassuolo: “Sì, può aver inciso. Sono due ragazzi positivi sia per la squadra che per il mister; il loro atteggiamento e le loro parole ci aiutano molto, sono molto partecipi, hanno personalità e carisma da mettere a disposizione per l’intera squadra.”

Sulle condizioni di Magnanelli e Biondini: “Biondini è un po’ più avanti di Magnanelli, ma anche per caratteristiche, il capitano ci mette di più a entrare in condizione, ha bisogno di allenarsi e di spingere, oggi non sarebbe pronto per una partita intera.”

Sul momento del Sassuolo, reduce da tre risultati utili consecutivi: “Stiamo tornando a fare risultati, le prestazioni c’erano anche in gara precedenti dove, purtroppo, abbiamo raccolto meno di ciò che meritavamo. Vogliamo dare continuità, e questo è il momento per poterlo fare, nonostante le tante assenze, ma ormai sono abituato a poter scegliere meno. Attualmente non mi sono posto degli obiettivi di punti, penso che possiamo tranquillamente raggiungere la dodicesima posizione, anche se mi interessa solo la continuità – continua il mister, aggiungendo anche che non mi dispiacerebbe fare otto risultati utili consecutivi. Per far tutto ciò bisogna partire da domani. Ai singoli non ho chiesto nulla di particolare, più che altro ho chiesto alla squadra”.

Sulla formazione che scenderà in campo domani, Di Francesco risponde così: “Cambierò tanto, un po’ per necessità e un po’ per scelta. Chi scenderà in campo dovrà dimostrar di valere.”

Sulla partita di domani: “Affrontiamo una squadra che quest’anno ha avuto delle difficoltà come le abbiamo avuto noi, ma che nelle ultime giornate ha vinto due partite che alla vigilia sembrava impensabile potesse vincere. Noi avremo gli uomini contati, soprattutto in mezzo al campo, ma questa è una motivazione in più per chi giocherà e per chi potrebbe entrare a partita in corso, per esempio Biondini e Magnanelli. Stiamo preparando questa partita come quella contro il Napoli. E’ brutto dover rinunciare a sette/otto giocatori a partita, ma c’è la possibilità per chi giocherà domani di mettersi in mostra. L’ho sempre detto e sempre lo ribadirò: GIOCARE IN SERIE A DEVE DARE SEMPRE GRANDI MOTIVAZIONI.”

 

  •   
  •  
  •  
  •