Il Foggia torna in B? I tifosi inneggiano al Vesuvio! (video)

Pubblicato il autore: Francesco Moscato


La stupidità, l’ignoranza e l’arroganza degli esseri umani non avrà una fine. Comanderanno sempre loro, gli inetti, le volgarità, e soprattutto il razzismo, la voglia di distruggere e veder morire altri popoli. Non serviranno a niente i messaggi di pace, di vicinanza, di tentare di calmare le acque, no. Anche al Sud, il razzismo territoriale, prende forma. E non è una forma di razzismo diversa. Pensavamo che al Sud ci fosse più unione. Anche dovuto alla difficoltà sociali maggiori rispetto al più ricco Settrntrione.No. Obiettivo? Il Vesuvio, speranza? La distruzione di Napoli,una città ormai nell’occhio del ciclone e della regione Campania stessa. Perché? Perché c’è odio. Calcistico. Rivalità sportiva, di spalti, di sciarope, bandiere, fumogeni e chi ne più ne metta. Ora, è da Foggia, che si augurano nell’esplosione del vulcano più famoso del mondo. Il Foggia, dopo 19 anni, festeggia il ritorno in serie B, ed i tifosi rossoneri, invece di ringraziare, e glorificare i loro calciatori, cosa fanno? Cantano e sperano nell’eruzione del Vesuvio. Sappiamo di una rivalità tra le squadre pugliesi e campane, ma ad arrivare a tanto, no. Fa davvero schifo. Lo sanno i foggiani, che se esplodesse il Vesuvio, scomparirebbe mezzo Meridione? L’ignoranza, è un male incurabile. Ed anche la cattiveria dell’uomo. Non salviamo nessuna tifoseria, per carità. In Italia, c’è solo odio, e speranza di catastrofi naturali. Siamo indietro. E di parecchio.

Leggi anche:  Juventus, Agnelli congela i rinnovi: Cuadrado e gli altri partenti
Foggia serie c lega pro serie d fondi

Foggia: l’inferno è alle spalle

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,