Juventus Allegri, la Champions diventa decisiva….al contrario. In caso di trionfo il tecnico potrebbe lasciare

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
calciomercato juventus

Juventus Allegri, quale sarà il futuro del tecnico?

Potrebbe continuare ad essere tinto di bianconero il futuro del tecnico della Juventus  Allegri. Nonostante le numerosi voci che lo vorrebbero in Spagna, sponda Barcellona, o Inghilterra, in casa Arsenal, nella prossima stagione la permanenza del livornese sulla panchina bianconera è ad oggi l’ipotesi che sembra prendere maggior piede. Dopo le dichiarazioni dello stesso Allegri nei giorni scorsi ieri sera, prima del match contro il Chievo Verona è stato il direttore generale della Juventus Beppe Marotta a confermare di fatto anche per la prossima stagione l’allenatore bianconero. Nel momento topico della stagione, quindi, la società fa quadrato attorno al tecnico livornese anche per tranquillizzare un ambiente che a partire da martedì con la gara d’andata dei quarti di finale di Champions League contro il Barcellona sarà proiettato verso sfide dal peso specifico considerevole.
Nel pre partita contro il Chievo Verona Marotta parlando ai microfoni di Premium del futuro di Allegri ha aperto le porte ad una prosecuzione del rapporto tra il tecnico e la società bianconera, anche in forza a quel contratto in scadenza soltanto nel giugno del 2018.

Leggi anche:  Europei Spinazzola: "La medaglia la porterò sempre con me, butterò le stampelle"

Juventus Allegri, le dichiarazioni di Marotta

“l rinnovo di contratto di Allegri? In questo momento non ci sono ingredienti per considerarlo un argomento da definire. Ha un contratto fino al 2018 con noi, ma l’aspetto che conta è che ha iniziato un ciclo che non è ancora finito.Da parte nostra e sua ci sono tutti i presupposti per continuare insieme”.

Nelle parole di Marotta, però, emerge anche un altro aspetto da tenere in considerazione. Infatti il DG bianconero ha parlato chiaramente di ciclo da completare, con riferimento ovviamente alla conquista della Champions League, unico trofeo che manca nel palmares di Allegri alla guida della Juventus ( oltre alle consequenziali Supercoppa Europea e Mondiale per club). In caso di storico triplete in questa stagione, con la Juventus che è ancora in corsa per Scudetto, Coppa Italia ed appunto Champions League, la permanenza di Allegri a Torino probabilmente non avrebbe più motivo di continuare. Il tecnico livornese potrebbe uscire di scena da vincente regalando alla Juventus il più ambito trofeo continentale che manca alla società torinese da troppo tempo.

  •   
  •  
  •  
  •