Palermo, Baccaglini fa rima con Zamparini. Via Lopez e Salerno

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
palermo

Palermo, Baccaglini cambia tutto

A Palermo cambino i presidenti, ma non le abitudini. Il presidente Baccaglini cambia tutto, dopo le dimissioni del diesse Nicola Salerno, via anche l’allenatore Diego Lopez. Fatale dunque al tecnico uruguaiano la sconfitta per 4-0 contro il Milan. Al posto di Lopez arriva Diego Bortoluzzi, già vice di Francesco Guidolin sulla panchina rosanero. E’ durata dunque poco più di due mesi l’avventura dell’ex tecnico del Cagliari sulla panchina del Palermo. Bortoluzzi sarà il quinto allenatore di questa tribolata stagione del Palermo. Dopo Ballardini, De Zerbi, Corini e Lopez, il neo tecnico rosanero avrà il compito di salvare il salvabile. La retrocessione del Palermo è ormai inevitbaile, ma evidentemente Baccaglini le vuole provare tutte prime di arrendersi. Le avvisaglie che qualcosa poteva cambiare al Palermo si erano avute già con la notizia delle dimissioni del diesse Nicola Salerno. Era stato proprio l’ex dirigente del Cagliari a portare Diego Lopez in Sicilia, in quanto i due avevano già lavorato insieme in Sardegna. Il Palermo è penultimo in classifica, non vince dal 5 febbraio ed è reduce da cinque sconfitte consecutive. Un andamento troppo negativo, anche per chi come Lopez era arrivato con una situazione di classifica già molto complicata. Per Bortoluzzi ora ci sono sette giornata di campionato per cercare un’impresa miracolosa. La salvezza è lontana 8 punti, ma c’è ancora lo scontro diretto da giocarsi con l’Empoli in casa. Sempre al Renzo Barbera sabato prossimo ci sarà l’esordio del nuovo tecnico, contro il Bologna di Donadoni. Vincere per credere nel miracolo, il Palermo ci riprova, per la quinta volta in stagione.

Leggi anche:  LIVE Locatelli-Juve: la trattativa tra il Sassuolo e i bianconeri minuto per minuto

Palermo, Baccaglini:” Lopez disfattista, c’era bisogno di una scossa”

Non possiamo permetterci atteggiamenti disfattisti nell’affrontare queste ultime partite”, questo si legge nella nota ufficiale del Palermo che comunica l’esonero di Diego Lopez. Il presidente Baccaglini motiva così la sua scelta:”Ho ereditato – ha spiegato – una squadra che attraversa un momento difficile e sto cercando di fare il possibile per scuoterla dalle fondamenta per reagire a testa alta. Anche per questo ho proposto alla squadra un premio per la salvezza”. Baccaglini ha poi anche chiarito la situazione relativa al diesse uscente Salerno:”Abbiamo ricevuto e accettato le dimissioni del ds Salerno che ringraziamo per quanto ha dato alla società. Non possiamo permetterci atteggiamenti disfattisti nell’affrontare queste ultime partite. Dobbiamo a noi stessi, ai nostri tifosi e ai prestigiosi colori della nostra squadra, sette gare alla morte in cui lasceremo in campo tutto”.  Dopo più di un mese dal cambio di proprietà a Palermo c’è già il primo cambio di allenatore e direttore sportivo. E’ proprio vero la vecchie abitudini sono davvero difficili da cambiare.

  •   
  •  
  •  
  •