Per la Giana buon punto nella trasferta ad Arezzo

Pubblicato il autore: Guido Baroni Segui

Nella 34a giornata  del   Campionato  di  Lega  Pro, sul  campo dello Stadio  Città  di Arezzo  che  é  in  piu  che  buone  condizioni, in  una giornata  soleggiata,  la Giana  ottiene  un  prezioso pareggio sul 3  a 3  contro la terza in classifica. Da  rilevare  la  buona  prestazione  dei due  goleador,  Moscardelli e Bruno,  oggi in campo nelle rispettive  squadre e  andati  entrambi  in  gol. A  inizio gara  é  l’Arezzo  a  spingersi subito  in avanti on  Yamga  che  dopo aver  corso lungo la fascia, tocca bene  per Moscardelli,  ma  trova  pronto il difensore  ospite  Augello a toccagli  la  palla in angolo.
Un  minuto dopo si vede la Giana,    su  punizione  da  fuori area di  Pinardi, con la sfera che  arriva  a Iovine  in  area,  ma  il lancio  é  lungo ed  é  preda della difesa.  Dopo un  po di minuti   diciamo di  pausa con  azioni alterne senza  creare pericoli, al 23′  l’arezzese Moscardelli calcia una  punizione  con  il pallone  che  arriva  in  area e  Bruno lo allontana. Al  24′  Foglia lascia  partire  una  sventola  che  trova  solo il palo a respingerla e negare  il gol  del  vantaggio per  l’Arezzo.    Al  28′ arriva  l’ 1 a 0 per i  padroni  di  casa, Arcidiacono   ben  appostato sulla destra  serve  Foglia,  che  crossa in area  per Moscardelli che    solo  con  la porta la  butta  dentro.
Dopo  sei minuti c’è il 2  a  0,  Yamga  corre  lungo la fascia  sinistra, scavalca  Pinardi  e  arrivato vicino all’area, supera  Perico, calciando poi  bene  il pallone  e sorprendendo Viotti.  Prima della conclusione  del  primo tempo  brutto impatto di Chiarello con  l’estremo difensore   locale Borra,  poteva  a detta  gorgonzolese starci  il rigore.  A  inizio ripresa  parte  bene la Giana,   Iovine  alla  destra  tira  in  porta, ma Borra mette  in  corner,  e  su  questo  calcio d’angolo accorcia le distanze  la Giana  andando a segno  con  il tocco vincente  di  Bonalumi.  Non  si   tira indietro l’Arezzo  che  vuole l’intera posta,  e  va  ancora  in  gol con Arcidiacono  al 56′,  scappato via  al difensore e solo con  Viotti lo supera.
La  squadra  ospite, dopo l’entrata  in  campo di Perna, reagisce  e si fa  viva  con Bruno, poi nel successivo e orgoglioso pressing trova  il secondo gol sempre con  Bruno lesto a riprendere una respinta  del portiere avversario  su forte tiro di Perna. Mister  Albè ci crede e inserisce in campo  l’altro attaccante  Ferrari e poi Biraghi. Al 39′ Pinardi  su  una punizione  calcia il  pallone in area e  dopo un rimpallo, pronto tiro di Perna  ben  parato da Borra.  Nei  minuti di recupero arriva  il meritato e giusto pareggio  per la Giana, su segnatura di  Pinardi,  che  da  appena dentro l’area  alza  una buona  palla a girare che  non da  scampo a Borra.

Leggi anche:  Amichevole Twente-Venezia 0-1: gli highlights del match
  •   
  •  
  •  
  •