Verso Inter-Milan, Gagliardini: “Non sono d’accordo con Ausilio”

Pubblicato il autore: giammarco bellotti Segui

Rinnovo Ausilio

L’Inter non arriverà al derby di sabato al 100%, sia per condizione fisica che mentale. Gli ultimi 3 stop (1 pareggio e due sconfitte) hanno fatto cambiare definitivamente gli obiettivi stagionali dei nerazzurri. Non più Champions League, ora il monito è “qualificarsi per l’Europa League”. Un crocevia fondamentale è rappresentato dalla sfida contro il Milan di Vincenzo Montella. Nella consueta conferenza stampa ha parlato Roberto Gagliardini, arrivato a gennaio all’Inter dall’Atalanta e subito si è imposto come padrone del centrocampo. Anche il mediano bergamasco non arriva al 100%, complice un problema muscolare che gli ha fatto saltare la disastrosa trasferta contro il Crotone. Nel derby ci sarà, e ha avuto anche la personalità di contraddire pubblicamente il direttore sportivo Piero Ausilio.

“Non sono d’accordo per certe parole che vengono dette a caldo, magari lui le pensa e dobbiamo ascoltarle e capire perché lui le ha dette. Magri c’è un velo di verità e dobbiamo cercare di lavorare il più possibile perché questa cosa non si ripeta”.

SPERANZA CHAMPIONS LEAGUE

Leggi anche:  Serie A 4ª giornata, gli anticipi del sabato: Il Bologna annientato dall'Inter. La Dea torna alla vittoria e la Fiorentina si conferma ai vertici. Commenti in breve

Inoltre, Gagliardini ha fatto capire di non voler arrendersi al sogno Champions. Parole di circostanza o no, il giocatore ha dimostrato ancora una volta attaccamento alla maglia e voglia di non mollare mai.

“Non sono d’accordo, dobbiamo lottare per vincere tutte le gare. L’Inter deve vincere tutte le partite. Dovremo lavorare per non commettere gli stessi errori”.

VERSO INTER-MILAN

La sfida di sabato alle 12.30 sarà il primo derby per l’ex mediano dell’Atalanta. Il problema muscolare è quasi superato e Pioli dovrà scegliere solamente chi affiancargli, con il francese Kondogbia favorito su Brozovic. Di seguito il suo pensiero sui prossimi avversari dei nerazzurri.

“Milan ottima squadra, gioca un bel calcio. Stanno bene e sarà una partita difficile, ma hanno dei punti deboli, dovremo lavorarci e cercare di attaccarli”.

  •   
  •  
  •  
  •