“We Love Football”, resoconto dei quarti di finale.

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui

Ormai è tempo di quarti di finale al torneo internazionale “We Love Football”, con le 8 migliori dei quattro gironi che si affrontano per guadagnarsi un posto nel weekend conclusivo.
ATALANTA v. MLAN  1-0  Marcatore: 32′ Panada
La Partita. Il match è molto equilibrato con un copione abbastanza chiaro: l’Atalanta cuce il gioco, mentre il Milan riparte affidandosi alla velocità del centravanti Cudjoe. Nella prima frazione di gara, conto un bel destro dell’attaccante nerazzurro Reda finito alto di poco, a cui risponde un pericoloso tiro cross smanacciato in corner da Pirola. Null’altro di più.
All’alba della ripresa però, il duello si sblocca grazie ad una superba punizione del capitano Panada. Sfera che scavalca la barriera, bacia il palo e poi s’insacca alle spalle di Bozzato.
Il vantaggio bergamasco cambia inevitabilmente il canovaccio dell’incontro, coi rossoneri costretti a spingere sull’acceleratore mostrando il fianco alle ripartenze neroazzurre. Tutto sommato un arrembaggio confuso, con tante palle lanciate nel mucchio ma pochissime di esse trasformate in chiare occasioni. Dall’altra parte, l’Atalanta gestisce malissimo un paio di contrattacchi, gettando al vento la possibilità di arrotondare il punteggio. Insomma, poche emozioni sino al triplice fischio con cui il signor Paccagnella sancisce il passaggio in semifinale degli orobici.
Lente d’ingrandimento:
Panada
Regista/ difensore centrale Atalanta – Già segnalato durante le fasi a gironi – anche per via della doppietta realizzata contro il Palmeiras – gioca in entrambi i  ruoli con grande maturità. Testa alta e piede educato: uno dei migliori di tutto il torneo.
Meraglia – Trequartista Atalanta – Quando la squadra entra in apnea si fa dare la palla sui piedi facendo respirare i suoi. Non ha la stazza per difenderla, ma è sgusciante e si guadagna tanti falli grazie ad un tocco di palla importante.
ROMA v. RAPPRESENTATIVA ITALIA B  3-1  Marcatori: 10′ Calafiori (Roma), 21′ Papetti (Italia B), 51′ Bove (Roma), 56′ Cancellieri (Roma).
La partita.
Altro duello equilibratissimo quello che vale il secondo pass per il pomeriggio di  gala in programma domani fra le mura del glorioso “Dall’Ara”. Si va a folate, con la Roma decisamente più squadra di una selezione che vanta discrete individualità, ma una coesione complicata da cementare fra ragazzi che vengono da tutta la penisola. Al decimo sono proprio i giallorossi a portarsi avanti con una gran rete di Calafiori. Il  numero 7 romanista finta col destro, rientra sul sinistro e spara un siluro incrociato imparabile per De Rosa. Tutta la tribuna si alza ad applaudire. Chapeau.
La risposta degli azzurri è affidata ai guizzi dell’esterno Caricati, abbinati a qualche colpo del compagno di club (entrambi giocano nel Novara) Mirarchi.
Per vedere il gol del pari bisogna attendere sino all’imbrunire del primo tempo, quando una zampata in mischia del difensore Papetti riporta in vita le speranze di qualificazione della banda di Piscedda.
La ripresa comincia con gli stessi ingredienti dei primi trenta minuti. Grande equilibrio e tanto agonismo. Ambo i portieri ostentano sicurezza sui molti palloni scaraventati “in the box” dalle due formazioni e forse solo Roma dà l’impressione di poterla portare a casa. Minuto 21, o giù di lì. Il neoentrato Bove trova l’angolo giusto che sorprende De Rosa per il nuovo sorpasso, mandando in delirio i tanti simpatizzanti romani presenti al “Biavati”. Forte del ritrovato vantaggio, la Roma colpisce per la seconda volta nel giro di 5 minuti, chiudendo definitivamente il match. Stavolta è Cancellieri a cementare il risultato sfruttando l’illuminante filtrante di Carlucci.
Game, set and match. Roma meritatamente in semifinale.
Lente d’ingrandimento:
Calafiori
– Centrocampista Roma –
Segna quello che finora è il più bel gol di tutta la competizione e lo fa in un quarto di finale. Non proprio una cosetta banale.
Caricati -Esterno Italia B – Rapido e pericoloso. Tiene la palla sempre incollata al piede e spesso salta l’avversario.
Altri risultati: Sassuolo 3 – Zenit San Pietroburgo 0, Inter 0 – Juventus 1
Accoppiamenti semifinali: Sassuolo v. Atalanta , Juventus v Roma.
L’appuntamento è per domani pomeriggio, allo stadio Renato Dall’Ara per decretare chi saranno le prossime finalste della seconda edizione di “We Love Football”.

Leggi anche:  Olimpiadi pallavolo maschile, l'Italia chiude al 2° posto e ora attende il sorteggio per i quarti
  •   
  •  
  •  
  •