Champions League: Monaco-Juve, i convocati di Allegri per la semifinale

Pubblicato il autore: Gianmarco Cesare
Juventus

Massimiliano Allegri, allenatore in forza alla Juve dal 2014/2015

Sono 21 i convocati di Massimiliano Allegri in vista della imminente semifinale di Champions League, prevista per domani (ore 20:45) allo stadio Louis II di Montecarlo, avversario della Juve il temibile Monaco, quando sono 180 i minuti che separano i bianconeri dalla finale, due anni dopo quella persa all’Olympiastadion di Berlino.

I CONVOCATI- Buffon, Neto, Audero; Chiellini, Benatia, Alex Sandro, Mattiello, Barzagli, Bonucci, Dani Alves, Lichtsteiner; Pjanic, Marchisio, Lemina, Asamoah, Sturaro, Rincon; Cuadrado, Higuaìn, Mandzukic, Dybala.

IPOTESI DI FORMAZIONE- Non ci sarà Sami Khedira che, dopo il cartellino giallo ricevuto al Camp Nou contro il Barcellona, si perderà l’andata di questa semifinale per squalifica; l’unico infortunato è Rugani. La squadra è già sbarcata alla volta del Principato e sta ultimando gli allenamenti; al termine delle rifiniture inizieranno le conferenze stampa. Molto probabilmente Allegri schiererà in campo il canonico 4-2-3-1  con Mandzukic, Dybala e Cuadrado a supporto dell’unica punta Gonzalo Higuaìn. Pochi dubbi in difesa con la coppia Bonucci-Chiellini e Dani Alves-Alex Sandro sulle fasce. Senza il tedesco Khedira in campo ci sono ottime chance di vedere Marchisio dal primo minuto affiancato da Pjanic. Nel complesso una formazione molto simile a quelle già viste in Champions, come nell’ultima sfida vittoriosa contro il Barcellona, per molti un’impresa epica.
Per quanto riguarda i padroni di casa è ipotizzabile un 4-4-2 già visto nel ritorno dei quarti contro il Borussia Dortmund; Jardim non ha problemi di formazione (i cartellini gialli sono azzerati a partire dalle semifinali) e senza dubbio schiererà i migliori davanti, Mbappè e Falcao, in stato di grazia in questa stagione. In cabina di regia ci si aspetta di vedere Moutinho e Bakayoko, con Lemar e Silva pronti a spingere sulle corsie; la coppia difensiva sarà composta da Glik e Jemerson.

Leggi anche:  Amichevole, dove vedere Argentina-Giamaica streaming gratis e diretta TV

LA DICHIARAZIONE- Alla vigilia Chiellini rilascia un’intervista per France Football:“Ci aspettano due partite molto difficili contro una squadra che ha dei numeri da record in Ligue 1… meritano tutto il nostro rispetto. Mbappè-Falcao? C’è molto di più in questa squadra, da Lemar a Bakayoko fino a Silva, Mendy e Fabinho. Dovremo stare attenti”.
Il Monaco arriva con la carica di chi sa di essere la vera rivelazione dell’anno. E’ vero, questa squadra è molto diversa da quella affrontata dai bianconeri due anni fa, ma allo stesso tempo non è più la semplice cenerentola d’Europa. Per i monegaschi è un gradito ritorno nei salotti d’Europa, dopo l’edizione del 2004 (sconfitta in finale contro il Porto di Josè Mourinho). La Juve, forte di una difesa blindatissima (2 sole reti subite in 900′ minuti di Champions) sa che non può sedersi sugli allori dopo l’esame di maturità superato a pieni voti nei quarti di finale. Bisognerà battere i “principi” in casa loro e giocare altri 180′ ad altissimi livelli, per tornare ad essere regina dopo 21 anni.

  •   
  •  
  •  
  •