Championship 2017, Nottingham Forest ad un passo dal baratro League One: domenica l’ultima giornata

Pubblicato il autore: lorenzo muffato

Championship 2017 Nottingham Forest- Quando parliamo di Nottingham Forest, non possiamo che ricordare la gloriosa compagine di Brian Clough, e quella squadra che partita dalla Championship conquistò ben due Champions League consecutive, nella stagione 1978/79 e 1979/80. Purtroppo, però, dobbiamo aprire gli occhi e tornare ai giorni nostri, vedendo i The Reds, che nonostante le molte stagioni militate nel centro classifica della famosa seconda divisione inglese, ovvero la Championship, quest’anno rischiano la retrocessione nella terza serie Inglese, la League One. 

La stagione dei Forest è stata contraddistinta da alti e bassi. Dopo una partenza sprint, con ben 5 vittorie nelle prime 7 partite la squadra allora orchestrata da Dougie Freedman vede il primo mese di stagione con l’ambizione, di quella che poteva sembrare un’annata vincente per tutto l’ambiente di Nottingham. Ma sappiamo molto bene che nella Championship, essendo un campionato composto da 24 squadre è facile abbassare la guardia e perdere repentinamente posizioni, le partite cominciano a farsi difficili ed arrivano le prime serie di sconfitte. In seguito, nel mese di novembre, arrivano 3 convincenti vittorie consecutive, una proprio ai danni del New Castle di Benitez (già promosso in Premier League) ma che allora, incontrava spesso difficoltà ad affrontare le partite in trasferta. Nel mese di dicembre inizierà il vero tracollo del Nottingham con una serie di 5 sconfitte di fila, senza mai trovare la giusta dimensione, neanche in seguito ad alcune vittorie.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

Championship 2017 Nottingham Forest- A gennaio la partenza di Nicklas Bendtner, il grande acquisto che però non ha mai convinto la dirigenza, appena 2 reti in 14 presenze e ripetuti stop dovuti ad infortuni muscolari. Herry Lansbury e compagni provano a rialzare la squadra ma il 13 marzo Dougie Freedman viene sollevato dall’incarico per far spazio a Mark Warburton. La situazione non cambia, e domenica il Nottingham Forest dovrà riuscire a vincere contro un Ipswich Town già salvo, in un City Ground che si prospetta tutto esaurito per l’occasione. Sarà un intreccio molto particolare perché il Blackburn Rovers si trova in zona retrocessione a pari punti con il Nottingham, rispettivamente 21esimi e 22esimi, con entrambe 48 punti sul tabellone. La squadra di mister Warburton è avanti per differenza reti, soltanto di una rete però, quindi sarà interessante anche l’intreccio di goal. In caso di parità di goal nella differenza reti, il regolamento prevede di premiare il miglior attacco, in questo caso quello del Nottingham ha realizzato 59 reti contro le 50 del Blackburn Rovers, una fortuna per i Forest che hanno perso entrambi gli scontri diretti contro la diretta concorrente per la salvezza. Anche il Birmingham City rischia la retrocessione: se perdesse l’ultima partita contro il Bristol City in trasferta, ed entrambe le inseguitrici, Nottingham e Blackburn dovessero vincere ci sarebbe il sorpasso in classifica. Aspettiamo con impazienza domenica 7 maggio, alle 13:00, dove scenderanno in campo tutte le squadre per l’ultimo turno di Championship. 

  •   
  •  
  •  
  •