Everton, Aaron Lennon detenuto per instabilità mentale

Pubblicato il autore: admin_catena

Lennon


Aaron Lennon
, centrocampista 30enne dell’Everton, domenica è stato portato in ospedale per una valutazione mentale dopo che alcuni ufficiali sono stati chiamati in una strada trafficata a Salford, vicino all’autostrada M602. Nella nota si legge che il giocatore è stato trattenuto ai sensi della Sezione 136 del Mental Health Act.
Ronald Koeman, allenatore dell’Everton, ha rivelato il mese scorso che Aaron Lennon non era in forma per giocare.

L’arresto c’è stato circa 30 minuti dopo che la sua squadra ha perso 3-0 contro il Chelsea a Goodison. Un portavoce della Greater Manchester Police ha detto: “La polizia è stata chiamata intorno alle 04:35 e si è subito recata sul posto”

Lennon, che non gioca con l’Everton dall’ 11 febbraio, è tuttora in ospedale per ricevere un trattamento per ‘una malattia legata allo stress‘. A confermalo è stato un portavoce del club inglese che ha aggiunto: “Il club lo sostiene e la sua famiglia ha fatto appello per la privacy in questo momento”.

Appena dopo la notizia, c’è stato un grande sostegno sui social media per Lennon; la leggenda del pugilato Frank Bruno, che ha combattuto contro la depressione, ha detto: “I miei pensieri sono per Aaron Lennon oggi, rimani forte e positivo il più possibile, c’è luce alla fine del tunnel e la troverai”

 

Leggi anche:  La replica di Conte sulle voci di un ritorno alla Juventus

L’ex giocatore di cricket in Inghilterra Freddie Flintoff ha twittato
“Pronta guarigione ad Aaron, un altro esempio di come la crudele malattia mentale può colpire chiunque”

L’ex calciatore Trevor Sinclair ha scritto: “I miei pensieri sono tutti per Aaron al momento. Sosteniamo e non giudichiamo.”

Il suo vecchio club ha scritto: “Guarisci presto Aaron, stiamo tutti pensando a te.”

 

Lennon si trasferì al Tottenham Hotspur nel giugno 2005 per la cifra di 1 milione di sterline, anche a causa della grave situazione economica in cui versava la sua ex squadra.
Ha lasciato poi il Tottenham, per entrare all’Everton, il 2 febbraio 2015, per un affare da 4 milioni di dollari, con la formula del prestito. Totalizza 14 presenze in campionato condite da 2 goal, ed al termine della stagione il trasferimento diventa definitivo. In questa stagione ha fatto solo 13 presenze sotto l’allenatore Ronald Koeman.
Ha giocato l’ultima volta in un 0-0 contro il Middlesbrough l’11 febbraio scorso.

Leggi anche:  Serie B, probabili formazioni Cosenza-Como: le scelte di Dionigi e Longo

In vista della partita contro il Manchester United del 4 aprile , Koeman aveva già detto che Lennon non era “fisicamente idoneo a far parte della squadra”. Una dichiarazione da parte dei rappresentanti di Lennon diceva: “Aaron Lennon sta ricevendo cure e trattamenti per una malattia legata allo stress. La sua famiglia ha fatto appello per privacy e rispetto  in questo momento.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: