Roma, due turni di squalifica a Strootman, una giornata a Muntari

Pubblicato il autore: admin_catena

Il giudice sportivo ha squalificato il centrocampista della Roma, Kevin Strootman, per due giornate. L’olandese così salterà le sfide di campionato contro il Milan e contro la Juventus.

A termini di regolamento, è entrata in gioco la prova tv, utilizzabile nei casi di “condotta antisportiva”. Infatti il giocatore della Roma è stato punito proprio grazie alla prova televisiva, per la simulazione sull’intervento di Wallace che ha indotto l’arbitro Orsato a fischiare un rigore alla Roma nel derby di domenica scorsa.

In particolare Strootman è stato squalicato “considerato che, dopo aver spostato lateralmente con il piede il pallone di giuoco, ha effettuato una torsione innaturale con relativa caduta a terra che in alcun modo può ricondursi al tentativo di intervento del calciatore della Lazio Wallace, con la conseguenza che risultano pienamente integrati i presupposti per l’applicazione dell’art. 35, 1.3, CGS, trattandosi di condotta gravemente antisportiva, evidentemente non percepita dall’Arbitro, ed in particolare una evidente simulazione da cui è scaturita l’assegnazione di un calcio di rigore, punibile ai sensi della medesima disposizione”.
Turni di squalifica anche per Sulley Muntari, il giocatore ghanese del Pescara protagonista di un diverbio con l’arbitro Minelli per cori razzisti a Cagliari. Un esempio per l’alto commissario Onu, da squalifica per i regolamenti del calcio: il paradosso si compie con il turno di stop che il giudice sportivo gli ha appena comminato. Muntari era stato espulso per doppia ammonizione (una per proteste, la seconda per aver lasciato il campo senza autorizzazione durante il diverbio).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie B, probabili formazioni Cosenza-Como: le scelte di Dionigi e Longo