Craiova-Milan, parla Mangia: “Milan beccato nell’anno peggiore. Scudetto? Lo vince il Napoli”

Pubblicato il autore: matteo lanzi Segui

Ridere per non piangere. E’ quello che avrà pensato Devis Mangia dopo l’uscita del sorteggio del terzo turno preliminare di Europa League, che ha riservato al suo CSU Craiova niente di meno che il Milan. Una sfida affascinante ed entusiasmante ma allo stesso tempo, francamente, veramente ardua. Mangia ricorda bene il giorno del sorteggio:” Più tempo passava, più la possibilità di prendere il Milan aumentavano. Mi feci una risata: sapevo che il Milan era l’unica squadra da evitare, ma dentro di me ero sicuro che sarebbe capitata a noi. Infatti…”

L’appetito vien Mangiando.

Non è stato facile per Devis. Una carriera segnata da profondi alti e bassi, partita dalle giovanili, passata per il trionfo in Serie D con il Varese nel 2006 fino alla Primavera del Palermo e alla chiamata in prima squadra. Sostituì Pioli in uno dei tanti avvicendamenti sulla panchina rosanero voluti da Zamparini. Un’avventura partita bene ma finita, come di consueto a Palermo, dopo pochi mesi: assunto nell’Agosto del 2011, venne esonerato nel Dicembre dello stesso anno nonostante un contratto fino al 2013. Arrivò poi l’Under 21: un percorso fantastico, nel quale lanciò molti giovani e che culminò con l’argento del 2013 agli Europei in Israele, fermato solo dalla Spagna.  Di lì in poi la Serie B, dove ha allenato Spezia, Bari e Ascoli ( da dove si è dimesso il 10 Maggio del 2016 per problemi di salute ), alternando buoni risultati a periodi bui. Dal 24 Maggio di quest’anno è l’allenatore del Craiova, squadra che milita nel campionato romeno. E domani sera avrà da subito la possibilità di confrontarsi con una sfida importante: sarà lui il primo a testare questo nuovo Milan, che spera, grazie ai colpi di mercato, di tornare presto ai fasti degli anni passati.

Devis Mangia

Leggi anche:  Napoli-Rijeka: orario, luogo, probabili formazioni, statistiche e precedenti

Craiova: gente seria.

Mangia ha candidamente ammesso che in città non si parla d’altro. Tutti i 18.000 biglietti dello stadio di Drobeta Turnu Severin sono stati esauriti: in città è scoppiata la febbre-Milan, come è normale che sia. Mangia è consapevole della forza di questo Milan, e pertanto “rosica” di averlo beccato nell’anno sbagliato:” Subito dopo l’uscita del sorteggio ho pensato come, di tutti gli anni in cui avrei potuto affrontare una squadra come il Milan in una competizione europea, questo sia stato il peggiore…” La scelta dell’argomento successivo è pressoché naturale: perché la Romania? A che livello di competitività è il campionato romeno? Devis risponde in modo tranquillo e sicuro:” L’importante è non avere pregiudizi. Sono arrivato qui con la massima tranquillità e ho scoperto una città tranquilla e sicura, insieme a una società seria e affidabile, che ha come obiettivo quello di consolidarsi a alti livelli nel calcio romeno”.  Mangia è interista, ma non ha problemi nel parlare del nuovo Milan:” Stanno costruendo una grande squadra. Il fatto che Bonucci e Biglia non siano in lista UEFA è un vantaggio per noi, ma sono forti lo stesso. Un giocatore che porterei di corsa al Craiova? Bonucci, indubbiamente.” Una battuta sul campionato italiano:” Il giocatore più forte della Serie A? Insigne. Chi vincerà il prossimo scudetto? Il Napoli, senza dubbio.”

Leggi anche:  Dove vedere Napoli-Rijeka, live streaming Europa League e diretta tv Sky o TV8?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,