Gallinari-Belotti, a Milano non è davvero l’anno del Gallo

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Gallinari

Gallinari-Belotti, Milano resta senza Gallo

Gallinari-Belotti, niente cresta a Milano. Il 2017 in Cina è l’anno del Gallo, in Italia un po’ meno, come dimostrano le vicissitudini di due campioni dello sport italiano. In comune hanno la regione di nascita, il soprannome e il Milan come squadra del cuore. Danilo Gallinari e Andrea Belotti sono accomunati da diverse cose, anche dal fatto di non essere proprio felici in questo periodo. E’ di queste ore la pessima notizia che Gallinari salterà gli Europei di basket in programma a fine agosto. Danilo ha colpito con un pugno un avversario durante l’amichevole Italia-Olanda, rimediando una frattura alla mano che lo terrà lontano dai campi da gioco per 40 giorni. Una vera tegola per coach Ettore Messina, che dovrà fare a meno nella prossima rassegna continentale di uno dei suoi giocatori più forti. Sulla nazionale azzurra sembra aleggiare una sorta di maledizione nei grandi appuntamenti. Prima l’infortunio di Gigi Datome agli scorsi europei, poi la sfortunata sconfitta al pre-olimpico contro la Croazia, ora un incredibile infortunio a Gallinari. Gli azzurri quindi dovranno moltiplicare gli sforzi per non far rimpiangere l’ex Olimpia Milano, anche se senza il Gallo sarà tutto più difficile. “Frattura della base del primo metacarpo della mano destra….purtroppo non sarò più con la Mia Nazionale, chiedo scusa ai miei compagni e a tutti”. Sono le parole dell’azzurro Danilo Gallinari dal suo profilo Facebook, che chiede scusa per la reazione, durante il match vinto con l’Olanda, ad una gomitata subita da un avversario. Al posto di Gallinari è già stato convocato il bergamasco Flaccadori. 

Italia senza Gallinari, Milan senza Belotti

L’Italia di basket dunque dovrà fare a meno del Gallo agli Europei, così come il Milan non potrà avere il Gallo Belotti. Il colpo sognato dai tifosi rossoneri per tutta l’estate ormai sembra destinato a diventare una chimera. Il Torino si tiene stretto il suo bomber, con il presidente Cairo pronto a resistere a tutti gli assalti. Rossoneri e granata restano in costante contatto, anche per altre operazioni. Fassone e Mirabelli sembrano orientati su altri nomi per l’attacco del Milan, con Belotti che diventa un affare sempre più difficile ogni giorno che passa. Come detto in Cina il 2017 è l’anno del Gallo, mentre a Milano di creste molto probabilmente non se ne vedranno. Nell’anno del mondiale di Russia Belotti preferisce non muoversi dal sicuro ovile granata. Scelta condivisibile al 100%, perché cambiare squadra e livello, nell’anno dei Mondiali è pur sempre un rischio. Gallinari e Belotti la prossima stagione giocheranno a migliaia di chilometri di distanza. Ma in futuro potrebbero entrambi cimentarsi all’ombra della Madonnina, così anche a Milano finalmente arriverà l’anno del Gallo.

  •   
  •  
  •  
  •