Inter a “testa” alta con Eder, 2-0 al Bayern Monaco nell’International Champions Cup!

Pubblicato il autore: Salvatore Musco Segui

A Singapore l’Inter di Luciano Spalletti non delude e si riconferma nella seconda partita dell’International Champions Cup, 2 a 0 al Bayern Monaco con protagonista in positivo Eder che mette a segno una doppietta di testa.

I nerazzurri si schierano in campo con il 4-2-3-1. In porta Handanovic in difesa D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Nagatomo davanti la difesa il nuovo faro del centrocampo Borja Valero accanto a Kondogbia poi gli esterni Candreva e  Perisic e Joao Mario dietro all’italo brasiliano Eder. Il Bayer ndi Ancellotti  si presenta con modulo a specchio, quindi 4-2-3-1 anche per i tedeschi con Ulreich tra i pali, difesa con Rafinha, Gotze, Hummels,e Dorsch i due mediani Tolisso e Alaba le ali Ribery e Coman,  trequartista James Rodriguez dietro al polacco Lewandowski.
I bavaresi partono forte nei primi minuti, ma prima Skriniar ferma con un bell’intervento Ribery e poi Handanovic si supera con un miracolo sempre sul francese. Al nono minuto l’inter passa in vantaggio, Candreva dalla destra pennella un cross al centro, Eder aggira bene Gotze e  in tuffo di testa insacca la sfera in rete. Pochissime e poco efficaci le occasioni del Bayern che al 27′ ci prova dalla distanza con Tolisso ma la palla finisce a lato. Al 30′ un’altra giocata sugli esterni porta al raddoppio l’Inter, Nagatomo vede Perisic che scatta sulla sinistra arriva sul fondo e mette in mezzo un ottimo pallone su cui un accorto Eder liberandosi della marcatura della difesa tedesca riesce ad infilare nuovamente di testa in rete. I due gol venuti da azioni partite entrambe dagli esterni, confermano che Spalletti predilige questo tipo di gioco prepositivo e offensivo, come avvenuto anche in passato. Al 34′ con un grande contropiede partito dalla palla rubata di Kondogbia su Tolisso, Eder trafigge ancora Ulreich, ma il gol è annullato per fuorigioco.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

Il primo tempo si conclude con un’azione da entrambe le parti: al 36′ Handanovic vola e mette la manona  sulla punizione di James e al 41′ nuovo contropiede dell’Inter questa volta Kondogbia serve Joao Mario che sprinta sino a fondo campo e mette la palla al centro sul secondo palo ma trova un Eder allo stremo.
Nel secondo tempo Spalletti conferma gli undici della prima parte di gara mentre Ancellotti opera quattro cambi, sostituendo i quattro più sottotono, James Rodriguez, Tolisso, Hummels e Rafinha. Il primo cambio dei neroazzurri avviene al 5′ della ripresa con la sostituzione dell’uomo partita Eder con il brasiliano Gabigol. Ritmi bassi nel secondo tempo tranne, nei primi minuti di gioco dove il Bayern costruisce due azioni da rete con Coman e Lewandowski che si concludono in nulla di fatto. Al 50′ la punizione dal limite del portoghese Joao Mario da l’illusione del gol. Il prosieguo vede scendere inesorabilmente il ritmo di gioco a causa della stanchezza accusata dai giocatori. Le sostituzioni che si susseguono non regalano nulla di significativo e il risultato finale consegna all’Inter la vittoria per 2 a 0, a conferma della crescita in fase difensiva della squadra su cui Spalletti sta lavorando parecchio.
Una vittoria prestigiosa seppur un’amichevole che sicuramente porta all’inter ulteriore autostima dopo il primo successo contro il Lione. Si vede la mano del tecnico Luciano Spalletti, che ha parlato spesso dell’importanza del gruppo, ed è proprio questo che si è visto nelle due partite di International Champion Cup:  un’Inter compatta e coesa, sopratutto nella fase difensiva.

Leggi anche:  Juventus, De Ligt negativo: il difensore convocato contro il Bologna

Queste le dichiarazione di Spalletti nel post partita:“Abbiamo fatto bene, siamo stati molto bravi a tenere la distanza tra i reparti […], nella ripresa, se vogliamo essere pignoli siamo stai meno incisivi nel palleggio. L’inter deve avere voglia di giocare contro avversari di questo livello. Oggi abbiamo battuto il Bayern Monaco ma dobbiamo ancora crescere. Vincere aiuta a sorridere ed ad affrontare meglio le sfide successive”.
Anche il match winner Eder ha rilasciato alcune dichiarazioni sottolineando il forte impatto di Spalletti sul gioco della squadra:” Siamo felici perchè abbiamo battuto una grande squadra. Stiamo andando bene e dobbiamo continuare così in vista dell’inizio di campionato. Se vogliamo fare una grande stagione dobbiamo seguire il Mister. Ha fatto benissimo alla Roma e anche con noi ha avuto un grande impatto.”

  •   
  •  
  •  
  •