Kolarov accende già Roma-Lazio. I tifosi biancocelesti: “Sei un verme”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Kolarov

Kolarov, grandi polemiche a Roma per il terzino serbo

E’ ufficialmente un giocatore dalla Roma da qualche ora, ma Aleksandar Kolarov accende già il derby della capitale. Il terzino serbo di ritorno in Italia dopo l’esperienza con il Manchester City sta infiammando in queste ore il dibattito nella capitale. Sui social emergono le dichiarazioni di Kolarov nel passato, soprattutto riferite al campionato 2009/2010. In quella stagione la Roma fu in testa fino alle ultime giornate di campionato per poi subire il sorpasso dell‘Inter. Proprio un match della Lazio con i nerazzurri fece molto discutere e fu proprio Kolarov ad avere parole dure nei confronti dei tifosi biancocelesti. “Nella mia carriera non avevo mai assistito a nulla di simile. Invece di essere dalla nostra parte, la stragrande maggioranza gli spettatori ci schernivano e ci urlavano di non giocare la partita. I fischi e i mugugni hanno accolto qualsiasi parata del nostro portiere”. Ma il terzino serbo volle difendere i compagni dalle critiche dei tifosi romanisti:”Gara irregolare? Sarebbe ridicolo e senza senso sollevare una simile questione. Tutti hanno visto quanto ci siamo impegnati durante tutta la prima frazione di gioco. Dopo il vantaggio nerazzurro abbiamo ceduto, poi l’atmosfera sugli spalti ha fatto il resto”. Parole che non sono state dimenticate né dai tifosi romanisti né da quelli laziali, ora starà a Kolarov dimostrare sul campo che queste parole fanno parte del passato.

Leggi anche:  Lazio, Hoedt multato per il video sull'aereo biancoceleste

I tifosi della Lazio contro Kolarov:”Sei un verme”

Dal ritiro di Auronzo di Cadore non si è fatta attendere più di tanto la reazione del tifo biancoceleste all’arrivo di Kolarov alla Roma.”Sei un verme”, questo lo striscione apparso sulle tribune durante l’amichevole Spal-Lazio, vinta per due a zero dai biancocelesti di Simone Inzaghi. Parole dure verso un giocatore che ha avuto un rapporto controverso con la tifoseria laziale. Prima grande amore dopo un gol segnato in un derby del 2009, poi invece critiche dopo le parole post Lazio-Inter nel 2010. Fatti che infatti convinsero il terzino serbo a lasciare Roma e l’Italia per il Manchester City. Più volte il nome di Kolarov era circolato per un ritorno in Italia che si è concretizzato in queste ore con la Roma.

Leggi anche:  Record Immobile, ecco tutti i primati di Re Ciro con la maglia della Lazio: e c'è Piola nel mirino

I cambi di maglia tra Roma e Lazio fanno sempre discutere, anche quelli che riguardano che vestono i diversi colori a distanza di anni. Kolarov è l’ultimo esempio di come le due tifoserie non guardino di buon occhio gli ex dei rivali. Fece eccezione Zdenek Zeman, che passò dalla Lazio alla Roma nel giro di una stagione. Kolarov si augura di avere la stessa sorte dell’allenatore boemo. Una cosa è certa, i fischi della curva nord laziale nel prossimo derby non glieli toglierà nessuno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,