Atalanta, fare muro per Spinazzola e mettersi a cercare una punta?

Pubblicato il autore: alvares Segui

Quando il gioco si fa duro vanno a farsi friggere le illusioni e i pessimismi estivi. Atalanta che arrivava da un buon numero di amichevoli internazionali vinte, Roma da un precampionato pessimo oltre che indebolita dal mercato viste le cessioni di Rudiger e di Salah. Eppure la differenza l’ha fatta ancora la qualità di giocatori più forti, che hanno giocato una gara ordinata e regalando davvero poche chances all’Atalanta.  La rete del successo giallorosso è stata segnata dal neoacquisto Kolarov su punizione sul quale la barriera neroazzurra ha peccato di ingenuità. Ma le poche occasioni avute degli orobici sono state mal sfruttate,  e questo la dice lunga sul parco attaccanti dell’Atalanta. Petagna non la vede manco vuota, Cornelius e Vido sono tutti ancora da vedere. Direi che se c’è un magagna è quella di continuare a mostrare di averlo più duro degli altri sul caso Spinazzola, che oggi non ha risposto alla convocazione, piuttosto che mettersi alla ricerca di un attaccante vero, che faccia i gol non solo sponde e assist per esterni che non ci sono più Per il resto l’Atalanta ha giocato come sa e come i suoi interpreti hanno imparato da Gasperini. I nuovi, a parte Palomino e Gosens che hanno giocato da subito, hanno ancora parecchio da imparare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 6.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN
Tags: