Fiorentina – Sampdoria Pagelle: Tanto lavoro per mister Pioli

Pubblicato il autore: Paolo Mugnai Segui


Fiorentina sconfitta 1 a 2 in casa dalla Sampdoria. Ultimo posto in classifica per la formazione di Stefano Pioli a zero punti dopo due giornate. Decisivo l’uno – due subito poco dopo la mezz’ora. Nella ripresa la Fiorentina meriterebbe il pari ma anche un pizzico di sfortuna lo impedisce. Di seguito, il mio giudizio sulla prestazione dei viola.
SPORTIELLO 5,5 – Poteva fare meglio sul primo gol, ma è anche sfortunato in quanto respinge la conclusione di Ramirez proprio sui piedi di Caprari che segnerà. Un appoggio sbagliato che fa paura.
TOMOVIC 4 – Non copre su Caprari nel primo gol provoca il calcio di rigore e rischia l’espulsione per doppia ammonizione. In stato confusionale.
Dal 1′ del secondo tempo GASPAR 6,5 – Accolto da un’ovazione del pubblico dovuta però all’uscita di Tomovic piuttosto che al suo ingresso. Eppure Gaspa entra prepotentemente nell’azione del gol di Badelj con una discesa a destra e il conseguente cross per il tiro vincente del croato.
ASTORI 5 – Se la difesa balla così tanto, la responsabilità è anche sua, da capitano e da centrale.
PEZZELLA 5,5 – Alla prima vera partita con la maglia viola non gli si può chiedere troppo ma rimane coinvolto nel grigiore generale della retroguardia.
BIRAGHI 5,5 – Ci mette forza fisica, a volte anche troppa, così viene ammonito. Lascia talvolta sguarnita la sua fascia. Sorprende il fatto che sia spesso lui a battere calci di punizione e angoli.
BADELJ 6,5 – Nel primo tempo non ha dato quell’apporto che ci si aspettava in fase di costruzione del gioco ma ha il grande merito di avere riaperto la partita con il suo gol.
VERETOUT 5 – La Samp arriva con grande facilità alla retroguardia viola anche perché il francese non opera la giusta copertura.
CHIESA 6,5 – Per lui, genovese, è una partita se non del cuore, speciale. A sinistra ci prova più di una volta a pungere e arriva quasi al gol del pareggio, negatogli da Puggioni.
EYSSERIC – Solo venti minuti in campo per dimostrare che qualche numero ce l’ha anche giocando esterno per lasciare la posizione di trequartista centrale a Benassi.
Dal 20′ GIL DIAS 6,5 – Appena entrato si fa subito vedere, dando velocità e freschezza a una manovra fino allora apparsa più lenta e scontata. Cerca il gol sempre con la solita finta, accentrandosi da destra per tirare in porta, ma Puggioni è sempre pronto sulle sue conclusioni.
BENASSI 6 – In posizione di trequartista centrale, dietro a Simeone, si muove meglio che sulla fascia. Ci mette tanta voglia provando spesso la conclusione anche se centralmente.
Dal 29′ del secondo tempo BABACAR 6 – Poco più di un quarto d’ora del senegalese che ci prova a fare male alla difesa della Samp. Simeone non è più solo e la Fiorentina meriterebbe il pareggio, che non arriva.
SIMEONE 5,5 – Da poc tempo ex genoano, per il cholito è quasi un derby, un passo indietro rispetto a Milano contro l’Inter, ma è poco servito.
ALL. PIOLI 5 – Dispensa ottimismo ma per ora non è ripagato dai risultati. Il meno colpevole della Fiorentina a zero punti in classifica dopo due giornate, però il modulo non convince e nemmeno la posizione di Benassi. La sosta arriva al momento giusto, la sua squadra non potrà (e dovrà) che migliorare.

Leggi anche:  Europa League: dove vedere Lazio- Lokomotiv Mosca? Sky o DAZN?
  •   
  •  
  •  
  •