Ginnastica Artistica, Maile O’Keefe si riconferma campionessa americana

Pubblicato il autore: Alessia Lunghi Segui

Maile O’Keefe

Maile O’Keefe, la piccola ginnasta statunitense, per la seconda volta consecutiva è campionessa nazionale ai P&G. Sabato 20 agosto si sono tenute ad Anaehim (Stati Uniti)  le finali nazionali dei P&G e a dominare, nella classifica junior, è stata indiscutibilmente la fenomenale Maile O’Keefe che con delle ottime prestazioni è riuscita a piazzarsi al primo posto con un punteggio di 57.250 ( somma totale delle due giornate di gara 114.250 ) , seguita, ancora una volta, da Emma Malabuyo con 55.400 ( totale 112.450) e Kara Eaker con 55.750 ( totale 111.250). Quarto posto per Adeline Kenlin che ottiene un punteggio di 55.700 ( totale 109.750) e quinto per Leanne Wong con 53.550 ( totale 108.250 ). Per quanto riguarda le classifiche ad attrezzo, al volteggio troviamo Leanne Wong che sale sul primo gradino del podio con un punteggio totale ( somma delle due giornate di gara) di 29.450, seguita da Maile O’Keefe con 29.300 ed Emma Malabuyo con 29.200.

Leggi anche:  Serie A, la panoramica sul quarto turno: si parte con Sassuolo-Torino, domenica sera il big match Juventus-Milan

Alle parallele,  primo posto per Maile O’Keefe con 28.250, secondo posto per Emma Malabuyo con 27.950 e terzo posto per Gabby Perea con 27.650 che , a causa di un infortunio, ha gareggiato solamente in questo attrezzo.
Alla trave è invece Kara Eaker a dominare con un fantastico punteggio di 30.00 , ottenuto soprattutto grazie al 15.150 della seconda giornata di gara. Seguono Maile O’Keefe con 28.950 e Adeline Kelnin con 28.500.
Emma Malabuyo domina al corpo libero ed ottiene così la medaglia d’oro con un punteggio totale di 28.050, medaglia d’argento per Maile O’Keefe con 27.950 e medaglia di bronzo per Leanne Wong con un totale di 27.550. A completare la squadra della nazionale con Maile (Salcianu Elite Academy of Gymnastics) Emma (Texas Dreams Gymnastics) e Kara ( Great American Gymn. Express) sono quindi Adeline Kenlin (IGN) , Leanne Wong (Great American Gymn. Express) e Gabby Perea (Legacy Elite Gymnastics LLC) che, come accennato precedentemente, a causa di un infortunio ha potuto gareggiare solo alle parallele.

Leggi anche:  Il mondo del calcio vicino a Pelé, fuori dalla terapia intensiva

Gli Stati Uniti, ancora una volta, dimostrano di avere molte ginnaste ad alto livello con grande potenzialità, difficoltà e precisione.

  •   
  •  
  •  
  •