La Vibonese torna in serie C. La C.F.A. dà ragione al club di Caffo

Pubblicato il autore: Enzo La Piana Segui

Alla fine la Vibonese ha ottenuto quello che chiedeva: il rispetto delle regole. Dopo il Rende, anche  il club rossoblù, è stato riammesso in serie C dalla Corte Federale D’Appello della Figc, dopo la bocciatura del Consiglio Federale.

Accolte dunque le motivazioni dei rossoblù calabresi, i quali avevano chiesto la riammissione in conseguenza delle irregolarità che avevano caratterizzato la fideiussione presentata  dal Messina.

La C.F.A.– si legge nella nota stampa-in accoglimento del ricorso come proposto dalla società Vibonese Calcio s.r.l. dispone il posizionamento della società A.C.R. Messina all’ ultimo posto in classifica del campionato di Lega Pro girone C, nella stagione sportiva 2016/2017.
Un premio meritato per la città di Vibo, ma  resta da capire cosa succederà  al calendario del girone C, la cui stesura è stata compilata di recente.
Viene da se che la squadra calabrese, a questo punto, dovrebbe giocare con le squadre che avrebbero dovuto osservare un turno di risposo, visto che il girone meridionale tornerebbe a squadre 20.

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

Si profila un dietrofront, anche per quanto riguarda le retrocessioni. 

Fino ad oggi, la novità era costituita dall’ abolizione della retrocessione diretta, per cui la salvezza sarebbe passata direttamente dai playout.

Con la modifica del format, si dovrebbe ritornare alla  retrocessione diretta per l’ultima classificata, mentre la penultima, terzultima, quartultima e quintultima si affronterebbero ai playout.

Altro dubbio da sciogliere riguarda il completamento degli altri gironi con ulteriori riammissioni.

E’ la prima volta
che cinque squadre  calabresi, RegginaRendeCatanzaroCosenza Vibonese  partecipano al  campionato di terza serie. Un girone C quindi tutto da seguire con ben cinque derby che faranno certamente appassionare i tantissimi tifosi calabresi sparsi in tutta Italia.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •