Marco Borriello da record, in gol in Serie A con 12 squadre diverse

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui


Gulliver dei goleador, Sciupa-femmine, Latin-lover, Uomo copertina, Gossiparo, Formentera, Ibiza, Tatuaggi, Donne, Bobo tanti tag per Marco Borriello, classe 1982, non un anno a caso per i pallonari dello stivale.

Che il calcio dovesse essere il filo rosso della sua vita era abbastanza chiaro. Madre natura è stata benevola con Marco.  Nulla però lasciato a caso, le luci della ribalta sono sempre state pronte ad immortalarlo con la showgirl di turno per questo il Borriello calciatore ha dovuto sempre dimostrare qualcosa di più, e lo ha sempre fatto. Non a caso ha griffato tutto il suo girovagare, unica battuta d’arresto a Londra, nel West-Ham- ma ha dovuto sempre dimostrare valore, tenacia, evidentemente l’etichetta di sciupa-femmina è difficile da staccare.

Un fisico marmoreo, 76 kg spalmati su 185 centimetri, il classico terminale unico offensivo. E proprio svincolato da ogni partner ingombrante, Borriello ha saputo interpretare il ruolo, solo come i grandi possono farlo. Il suo addio lampo al Cagliari è stato un fulmine a ciel sereno. Nessuno poteva immaginare il divorzio burrascoso tra l’attaccante napoletano e il club sardo. Di sicuro è stata la Spal ‏che da neopromossa ha rimpolpato la sua batteria avanti, composta anche da Floccari e Paloschi, a trarne un enorme profitto. Prima esibizione stagionale e primo acuto per Borriello, e che acuto! L’attaccante si destreggia in area e sulla prima respinta del difensore, si coordina in un battito di ciglia e pennella sul secondo palo una traiettoria, semplicemente perfetta: tiro a giro sontuoso e Scuffet può solo raccogliere la sfera. Per Borriello è record. Con quello di domenica ha segnato almeno un gol con 12 squadre diverse.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, Sampdoria-Napoli: streaming e diretta tv DAZN o SKY?