Mercato Inter, Sabatini-Ausilio e l’agente di Karamoh sono tornati in sede per risolvere gli ultimi problemi

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Intanto Karamoh prega per approdare all’Inter

La trattativa per portare il giocatore francese di origini ivoriane Karamoh all’Inter sembra giunta ormai al termine, la volontà tra le due parti c’è di farla decollare, anche se in questo mercato più volte le parti erano vicine, poi la trattativa è saltata e infine si sono riavvicinati. A breve verrà messa la parola fine a questa telenovela: Oscar Damiani, agente del giocatore, è ritornato in sede così come Ausilio e Sabatini, rispettivamente Ds dell’Inter e Dt di Suning, dopo che gli stessi avevano annunciato il fallimento della trattativa, pare per il solito problema legato alle modalità di pagamento. Negli ultimi minuti Damiani si è espresso positivamente, parlando dell’intenzione di Karamoh di vestire nerazzurro e dell’Inter di portarlo in ogni modo a Milano e dicendosi ottimista sulla buona riuscita della trattativa, intanto sul suo profilo Instagram, il francese prega per il suo arrivo in nerazzurro.
In questi giorni, oggi in particolare, l’affare sembrava ormai chiuso, visto anche il fatto che un aereo è già pronto per far atterrare il giovane francese a Milano. Gli intermediari sono tornati al lavoro e dovranno fare in fretta perchè manca ormai poco alla chiusura di questa sessione di calciomercato, esattamente 24 ore.
Si parla di trattativa difficile, perchè il Caen e l’Inter hanno l’accordo, ma ci sono da limare le questioni legate al pagamento e alle commissioni e finora non si è trovato un accordo tra le parti. Sia Ausilio che Sabatini hanno rilasciato delle dichiarazioni in merito alla questione Karamoh: il Dt di Suning si era espresso nelle ultime ore in modo negativo sull’esito degli incontri, dicendo che Ausilio ci sta provando e che se non arriva l’ala del Caen arriverà un altro; Ausilio ha detto che la società ci prova, ma non necessariamente comprerà, anche perchè ha aggiunto che tutti hanno dato i giocatori riconfermati in rosa per scarsi e adesso hanno vinto due partite, di cui una a Roma, conquistando 6 punti meritatamente.
La trattativa aveva subito un’accelerata dopo l’infortunio con la nazionale portoghese di Joao Cancelo, i medici hanno parlato di distrazione al legamento del ginocchio, come successo l’anno scorso ad Ansaldi, quindi presumibilmente rientrerà per il derby della Madonnina contro il Milan. A tal proposito è stato bloccato proprio il terzino argentino, vista l’emergenza, e non è ancora detto che parta anche Gabigol in prestito al Benfica. I dirigenti nerazzurri hanno parlato di mercato pragmatico e hanno aggiunto che inizialmente pensavano di poter agire più liberamente nel rispetto dei FPF, poi le cose sono cambiate e hanno dovuto agire di conseguenza, ma la squadra attuale ha già una buona ossatura e un buon affiatamento e non ha bisogno di grandi ritocchi.
L’affare legato a Yann Karamoh ha trovato alcuni intoppi in questi giorni e nelle ultime ore si rincorrono le voci, ma l’impressione è che si concluderà tutto per il verso desiderato da Inter e Karamoh e il trasferimento verrà perfezionato tra poco. Si attende per la tarda serata la conclusione in senso positivo, al massimo domani mattina, così l’Inter avrà la sua ala, che c’è chi è pronto a scommettere che potrà diventare il nuovo Dembelè, e Karamoh, che ha rifiutato tutte le altre destinazioni e voleva solo la Beneamata, soddisferà il suo sogno di vestire la maglia nerazzurra.

Leggi anche:  Zaniolo, il gestaccio ai tifosi della Lazio: ecco cosa rischia
  •   
  •  
  •  
  •